Indietro
menu
Nessun ricovero in ospedale

Anche a San Marino contagi dall'estero. Pubblicate le nuove disposizioni

In foto: la conferenza stampa di oggi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 12 ago 2020 16:58 ~ ultimo agg. 18:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

A San Marino è stato pubblicato il decreto con le nuove disposizioni in materia di ingresso nella Repubblica.  Intanto sono stati accertati due nuovi casi di positività, provenienti dall’estero, prontamente individuati e isolati.

Secondo i dati rferiti oggi, a San Marino dal 1° agosto si registrano 2 nuovi casi positivi, relativi a un’assistente domiciliare e a una ragazza sammarinese di ritorno dalle vacanze in Grecia. I casi accertati sul titano salgono così a 701, di cui due positivi,, i decessi rimangono 42, le guarigioni 657 e 9 persone attualmente in quarantena. Non c’è nessun ricovero all’ospedale di Stato. Il numero totale dei test effettuati risulta: 6.211 tamponi, 19.954 test sierologici.

Le nuove disposizioni comportano l’obbligo per tutti i cittadini sammarinesi che rientrano da “Paesi diversi da Stati membri dell’Unione Europea, Stati parte dell’Accordo Schengen, Regno Unito, Irlanda del Nord, Andorra, Principato di Monaco e Città del Vaticano”, di comunicare preventivamente il proprio rientro al Dipartimento Affari Esteri o alla Centrale Operativa Interforze, in modo da sottoporsi al successivo test sierologico e, in caso di esito positivo, a tampone molecolare.

Il Decreto prevede che l’insieme di Stati per cui questi controlli si renderanno necessari possa essere modificato velocemente, tramite Delibera di Congresso di Stato, qualora l’aumentare dei casi o l’insorgere di nuovi focolai lo rendesse necessario.