Indietro
mercoledì 16 settembre 2020
menu
Basket B

Alex Simoncelli vestirà ancora la canotta di Rinascita Basket Rimini

In foto: Alex Simoncelli
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 5 ago 2020 13:58 ~ ultimo agg. 21:03
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La notizia era attesa da giorni, adesso è arrivata la fumata bianca: Alex Simoncelli farà parte del roster di Rinascita Basket Rimini anche per la stagione 2020/2021. Lo comunica la società biancorossa sui suoi social e in una nota.

LA NOTA DI RBR
RivieraBanca Basket Rimini è lieta di comunicare la permanenza in biancorosso del play/guardia Alexander Simoncelli, arrivato a Rimini ad inizio gennaio, un ragazzo che in pochissimo tempo ha dimostrato tutte le sue qualità sia come giocatore che come persona.

Non si poteva finire di sicuro così, un campionato durato veramente troppo poco per il nostro #13 (quest’anno ha scelto di giocare con il numero #0). Troppo corti due mesi per godere di questo progetto, anche se sono bastati per far affezionare i tifosi al nostro play, colpiti dalla sua grande professionalità .

Alex è sicuramente un top player per la categoria, infatti vanta una carriera di alto livello in Serie B, culminata con la promozione insieme all’Urania Milano nella stagione 2018-2019, oltre a due finali play off raggiunte con Omegna e una vittoria in Coppa Italia ( con la stessa Omegna nel 2017/2018 in cui venne nominato MVP della manifestazione).

Il suo rinnovo permette a RBR di avere ancora nel roster un giocatore di talento ed esperienza che ha mostrato fin da subito un atteggiamento positivo per cercare di inserirsi al meglio nei rodati schemi di Coach Bernardi.

“A Rimini mi sono trovato benissimo fin da subito, poi sul più bello è arrivato il Covid – queste le parole di Simoncelli dopo il rinnovo. – Siamo stati costretti a chiudere anticipatamente la stagione ed è un peccato perché percepivo delle buone sensazioni ed ero pronto e carico per fare i playoff. Dopo il lockdown ho fatto un po’ di considerazioni in merito all’idea di distaccarmi nuovamente da mio figlio di 4 anni, abituato a vedermi tutto il giorno da marzo, tuttavia ho sempre avuto in testa la voglia di giocare a Rimini in una società sana, un ambiente bellissimo con un seguito di tifosi eccezionale e la possibilità di competere per vincere. Alla fine ho deciso insieme alla mia famiglia di continuare quest’avventura insieme a RBR.”

Dove sarebbe potuta arrivare la RBR della stagione appena finita? Quali previsioni/obiettivi ci sono invece per l’anno prossimo?
“Stava arrivando il momento che tutti noi aspettavamo: i playoff. Tutto si sarebbe azzerato e avremmo venduto cara la pelle, sono sicuro che ci saremmo divertiti tanto con un palazzetto pieno dove chiunque avrebbero fatto molta fatica a batterci. Per quel che riguarda la prossima stagione sono molto carico e non vedo l’ora di riprendere in mano la palla e tornare ad allenarmi con i ragazzi in condizioni di normalità. Spero poi che la situazione Covid si stabilizzi sempre di più così che i tifosi possano tornare al Flaminio a divertirsi con noi!”

In RBR tu sei uno dei pochissimi non riminesi, come hai vissuto questa cosa? Pensi di esserti integrato nella realtà cittadina?
“Sono stato poco a Rimini, solamente due mesi, ma mi ero perfettamente integrato in squadra e in una cittaà bellissima… mi dispiace di non averla potuta vivere con il caldo, ma dopo questo rinnovo avrò sicuramente modo di conoscerla meglio!”

Diamo il ben rimasto ad Alex, fieri di questa scelta, perché professionisti così silenziosi e grandi lavoratori vanno premiati e non fatti scappare. Grazie Alex per averci scelto.