Indietro
menu
Giungla di antenne

260 antenne a Rimini e 44 nuove istanze. Erbetta: ce n'è veramente bisogno?

In foto: Mario Erbetta
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 1 lug 2020 12:41 ~ ultimo agg. 18:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 612 le antenne di vario tipo installate in provincia di Rimini, 260 nel comune capoluogo dove ce ne sono anche 16 in fase di installazione oppure con iter avanzato. E’ quanto emerge dalla risposta ricevuta dal consigliere di Rinascita Civica Mario Erbetta alle interrogazioni sulle antenne di via Argelli Ina-Casa e Via Baroni. Ci sono poi altre 44 istanze di nuove installazioni richieste al Comune di Rimini di cui 24 autorizzate, 10 rigettate e 20 in corso di istruttoria. Di queste, 39 istanze sono della compagnia Iliad. “In tre anni si registra quasi il 20% in più di antenne telefoniche sul territorio comunale. Ma c’è bisogno di tutte queste antenne?” si chiede Erbetta secondo cui “una pianificazione per poter minimizzare le nuove installazioni andava fatta molto tempo fa e va fatta oggi con estrema urgenza prima che si verifichino i primi problemi alla salute da inquinamento elettromagnetico”.
Dai dati – prosegue il consigliere – inoltre emerge che le installazioni o sono pali di trenta metri con le varie tecnologie a 3-4-5G oppure sono antenne sui tetti (roof-top). Per queste ultime strutture che vengono montate sui lastrici solari degli alberghi, dalla documentazione in possesso, sembra che manchi l’asseverazione sismica secondo la vigente normativa nazionale. Tale atto è fondamentale – spiega – perché un tecnico dovrà asseverare che l’oscillazione del fabbricato in caso di terremoto, che è massima al suo apice”. “Esistono queste asseverazioni? E in caso contrario si potrebbero installare lo stesso o no?” chiede Erbetta. Nella risposta fornita al consigliere emerge poi che l‘impianto di Via Giusti-Ina Casa non è ancora stato autorizzato ed è ancora in fase di istruttoria. Secondo il consigliere Comune e Iliad, capendo l’estrema vicinanza alle due scuole per l’infanzia e al campo sportivo dei Delfini, dovrebbero spostare l’antenna in una zona meno abitata e lontano da luoghi sensibili.
Per l’installazione di Via Baroni a Viserba – conclude Erbetta – si sollecita l’amministrazione ad accogliere il ricorso in sospensiva fatto dal comitato e a pressare Iliad affinchè si identifichi una zona lontano da asili, a zone densamente abitati e centri anziani”.

. Riepilogo antenne provincia di Rimini

. Elenco Impianti Arpae Comune di Rimini

. Nuovi impianti 2018-2020

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione