Indietro
domenica 22 novembre 2020
menu
Tennis

Tricolori assoluti: stop per Picchione. A Cattolica sta nascendo la nuova "Galimberti Academy"

In foto: Giorgio Galimberti con il sindaco Gennari
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 22 giu 2020 19:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Andrea Picchione si ferma al secondo turno delle qualificazioni dei Campionati Italiani Assoluti, in svolgimento sui campi in terra rossa del Tennis Club Todi 1971.

L’allievo di Giorgio Galimberti ha esordito in maniera positiva superando in rimonta il torinese Edoardo Lavagno con il punteggio di 3-6 6-4 10/4 (al posto del terzo set si gioca un tie-break ai 10), recuperando un break di svantaggio nel secondo parziale, poi il 22enne originario dell’Aquila ha ceduto per 6-3 6-4, in un’ora e 40 minuti, nel derby abruzzese con Giorgio Ricca, numero 680 del ranking mondiale e settima testa di serie delle “quali”, il giorno seguente capace di staccare il pass per il tabellone principale della rassegna tricolore, che torna a distanza di sedici anni (ultima edizione nel 2004).

Non è invece riuscito ad entrare nelle qualificazioni il pesarese Federico Bertuccioli, che figurava tra gli “alternates” in entry list.

Intanto a Cattolica sono in corso i lavori per la realizzazione del complesso sportivo che sarà casa della “Galimberti Tennis Academy”. Nei giorni scorsi nella zona di via Leoncavallo si è tenuto un incontro fra i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, in testa il sindaco Mariano Gennari, e gli investitori privati per illustrare le fasi operative dell’intervento.

“Mi sono innamorato di Cattolica – ha sottolineato nell’occasione Giorgio Galimbertie qui sto investendo ed investirò una parte della mia vita. Sono talmente euforico dell’avvio delle opere da esser pronto ad investire
personalmente ulteriori risorse perché vogliamo far venire alla luce il miglior centro, funzionale e tecnicamente avanzato, dell’Emilia-Romagna. Abbiamo già in mente ulteriori migliorie, come ad esempio l’utilizzo della terra sintetica per avere a disposizione campi con quattro superfici diverse”.

Il progetto prevede la realizzazione di nove campi da tennis, tre dei quali coperti ed uno in erba, due campi da padel, la ristrutturazione degli spogliatoi e la realizzazione di un nuovo edificio destinato ad una Top-School tennistica e ad un circolo tennis di alto livello.

Ufficio stampa Galimberti Tennis Academy
Alessandro Giuliani