Indietro
menu
Rischi per sicurezza

Iran Air a Rimini. Tagliaferri (Fdi): un accordo rischioso

In foto: il consigliere Tagliaferri
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 28 giu 2020 10:42 ~ ultimo agg. 10:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo essere già sbarcato in Parlamento, l’accordo tra AiRiminum e IranAir arriva anche all’attenzione della Giunta regionale. A sollevare  dubbi sul collegamento con Teheran (che dovrebbe partire a luglio dal Fellini) è il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Tagliaferri.  Per il consigliere i rischi sono di due nature: sanitaria e di sicurezza nazionale. Motivo? Nel primo caso fa notare come in Iran la pandemia sarebbe ancora a livello emergenziale e anche i collegamenti aerei con la Cina fuori da piani di stretto controllo sanitaria (“Rischiamo di importare casi di Covid”, taglia corto il consigliere), mentre per quel che riguarda la sicurezza nazionale a far paura è il terrorismo internazionale. Tagliaferri chiede alla Giunta Regionale “se e quali valutazioni siano state effettuate riguardo ai rischi sanitari per l’Emilia-Romagna ed il resto d’Italia, a fronte delle differenze dei due Paesi nelle misure utilizzate per il contenimento e la gestione del contagio da Coronavirus e se siano stati interessati gli organi competenti al fine di poter stimare il rischio reale di una compromissione della sicurezza nazionale a cui andrebbe incontro il nostro Paese, con un’ulteriore apertura al regime iraniano attraverso la Iran Air”.

Iran Air vola comunque già su altre località italiane come Roma e Milano.

 

Altre notizie
di Redazione
Interventi del doc Garulli e della sua equipe

La chirurgia riminese eccellenza internazionale

di Redazione
di Simona Mulazzani
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
FOTO