Indietro
menu
e bacchettano la Rossi

Mancata zona rossa. Parlamentari Lega presentano emendamento

In foto: i parlamentari della Lega Jacopo Morrone ed Elena Raffaelli
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 15 mag 2020 17:54 ~ ultimo agg. 18:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Lega si è attivata per presentare un emendamento di fronte al mancato inserimento della provincia tra le zone rosse. A dirlo gli onorevoli Elena Raffaelli e Jacopo Morrone

In piena emergenza Covid – dicono i parlamentari – Rimini è stata una città blindata. Il regime più restrittivo per la provincia riminese si è allentato solo alla fine di aprile, mentre è rimasto nella provincia di Piacenza. Le varie ‘zone rosse’, ovvero i territori provinciali dove il virus ha colpito di più, sono rientrate nell’articolo 121 del DL ‘Rilancio’ (il cui testo non è ancora ufficializzato), con cui si stanzia un fondo di 200 milioni di euro per i comuni che ricadono nelle province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza. Non è citata Rimini. Si tratta di ben poche risorse, se guardiamo nel merito, ma meglio le briciole del nulla. Stupisce, tuttavia, che il PD, azionista di primo piano del Governo Conte e partito al governo di questa regione, non abbia pensato di inserire fin da subito la provincia di Rimini tra le destinatarie del fondo”.

I due parlamentari poi ribattono alla consigliera regionale del PD Nadia Rossi che, invocava un intervento dei parlamentari del territorio: “La Lega si è già attivata autonomamente per presentare un emendamento a questo scopo senza aspettare l’appello della consigliera regionale Nadia Rossi, che sollecita, senza citarli, i parlamentari locali a rimediare ma propinando la solita lezioncina da ‘maestrina dalla penna rossa’”.

Notizie correlate
di Redazione