Indietro
menu
promossa da Fondazione Karis

La scuola che verrà. On line la seconda edizione di Hack The School

In foto: Le colonia Comasca sede dei licei Karis
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 20 apr 2020 12:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna Hack The School, l’evento hackathon organizzato da Fondazione Karis con la collaborazione di Fattor Comune, Teddy Spa, Botika, Riviera Banca, Gruppo ASA, Libertas e Nethesis.

La seconda edizione dell’hackathon per gli studenti avrà luogo nei giorni 24 – 25 – 26 aprile 2020 con una formula totalmente rinnovata. L’evento si svolgerà totalmente online, attraverso l’utilizzo di piattaforme di conference call. Nella tre giorni di lavoro in rete, gli studenti saranno nuovamente provocati a rispondere a temi importanti quali il futuro della scuola, il modo di studiare, le relazioni sociali, il divertimento e lo svago come mezzi per farsi compagnia, unendosi in team e proponendo idee di carattere innovativo. Le idee scelte dal Comitato Scientifico di HTS20 verranno sviluppate durante l’evento e giudicate da una giuria di esperti, che assegnerà la vittoria al team che avrà non solo proposto l’idea più originale, ma che ne avrà pianificato lo sviluppo e la realizzazione più sostenibile.

Stavamo progettando la seconda edizione di Hack The School quando la tragedia del Covid 19 ha colpito tutta l’Europa, a cominciare dalla nostra Italia” – dichiara Stefano Casalboni, Direttore Generale di Fondazione Karis – “abbiamo pensato che non potevamo rinunciare all’iniziativa, seppur scossi per quanto stava accadendo. Siamo infatti profondamente convinti del valore didattico ed educativo dell’evento, che fin dalla sua prima edizione ha dimostrato di sostenere i ragazzi nel loro desiderio di essere protagonisti del loro futuro”.

Per questo, abbiamo deciso di cambiare le regole, adattandoci alla circostanza attuale che stiamo vivendo. Così HTS20 è diventato un evento totalmente online e grazie alla tecnologia ha annullato confini e distanze dando la possibilità di partecipare a tutti: basta infatti un pc, una connessione internet e tanta voglia di mettersi in gioco”, ha raccontato Gianluca Metalli, co founder di Fattor Comune, azienda partner dell’evento.

La seconda edizione di Hack The School è una occasione unica per i nostri studenti e i nostri ragazzi” ha dichiarato Paolo Valentini, Direttore Scolastico di Fondazione Karis. “La situazione imposta dalla pandemia da Covid19 è, infatti, l’occasione per scrive su una inedita ‘pagina bianca’, contribuendo con le proprie idee e la propria fantasia a dare una forma a quel futuro che, come tutti gli esperti dicono, muterà radicalmente le abitudini, i gusti e relazioni fra ognuno di noi. HTS20 è l’occasione per mettersi in gioco, partecipare, perché tutti siamo chiamati a dare il nostro contributo”.

Iscrizioni sul sito dell’evento (www.hakctheschool.it). La partecipazione è totalmente gratuita.

 

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Andrea Polazzi