Indietro
giovedì 26 novembre 2020
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

La Virtus si impone per 6-2 sul Foligno e continua a sognare

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 2 mar 2020 15:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ATLETICO FOLIGNO-VIRTUS ROMAGNA 2-6

IL TABELLINO
FOLIGNO: Grisci, Bucci, Santoni, Ferroni, Magnini, Costarelli, Corboli, Ricci, Ciacci, Martella, Bellini, Santi. All.: Boranga.

VIRTUS: Faccani, Mencaccini, Falcioni, Mancarella, Marzo, Berti, Dulbecco, Battarra. All.: Imbriani.

ARBITRI: Cini di Perugia, Galatà di Perugia.
CRONO: Rosa di Foligno.

RETI VIRTUS: Dulbecco, Dulbecco, Falcioni, Berti, Dulbecco, Berti.

CRONACA E COMMENTO
Continua la marcia vincente della Virtus, che supera a domicilio per 6-2 l’Atletico Foligno al termine di una partita dura e ben giocata da parte delle giocatrici di Imbriani. In una giornata pesantemente influenzata dalle diverse partite rinviate, la Virtus da una parte “approfitta” del match non giocato dal Francavilla per allungare il distacco di 9 punti, mentre dall’altra tiene il passo della capolista Capena e resta a contatto con un ritardo di 3 punti anche se con una partita in più.

In sede di presentazione dell’incontro la coach Imbriani aveva chiaramente chiesto alle sue giocatrici di non sottovalutare l’impegno con il Foligno, che sulla carta poteva sembrare un avversario ampiamente alla portata. Che il Foligno non voglia essere una vittima sacrificale sull’altare del percorso virtussino lo si capisce sin dalle prime battute, con la squadra di casa che costringe le romagnole ad una lunga fase di studio e di adattamento alle dimensioni del campo più grandi della media. La prima grande occasione del match capita sui piedi di Dulbecco, che sbaglia incredibilmente la chance dal dischetto. A sbloccare l’incontro, però, ci pensa la solita Fulvia Dulbecco, che si riscatta così nel giro di poco dopo il rigore sbagliato mandando le sue in vantaggio. Tuttavia, il Foligno non ci sta e pochi minuti dopo l’1-0 impatta sull’1-1. Dopo una fase piuttosto equilibrata, i minuti finali della prima frazione sono unicamente di marca Virtus che, nel momento in cui sente di poter indirizzare la partita, trova con concretezza e famelicità la via del gol grazie anche ad un giro palla maggiormente veloce. Il controsorpasso Virtus porta la firma ancora una volta di Dulbecco, mentre il momentaneo 3-1 è opera di Falcioni. In chiusura di tempo Mencaccini va vicinissima alla rete colpendo una clamorosa traversa, ma c’è ancora tempo per gioire in casa Virtus Romagna con Berti che fa andare le squadre negli spogliatoi per l’intervallo sul risultato di 4-1.

Nella ripresa la spallata data dalle romagnole sul finire del primo tempo si fa sentire, anche se l’intensità non è minimamente paragonabile. La Virtus, però, sfrutta l’occasione per allungare ulteriormente nel risultato per poter così gestire con maggiore tranquillità il finale di partita. La rete del 5-1 è per la terza volta di giornata di Dulbecco, che sale così a 12 gol stagionali. Poco dopo il secondo gol dell’incontro del Foligno che rende il passivo meno amaro, arriva anche il definitivo 6-2 e questa volta ad andare in gol è ancora Berti che trova la doppietta personale.

E noi è proprio da Sara Berti che vogliamo farci raccontare questa importante vittoria: «Quella di ieri non era una partita da sottovalutare, nonostante i punti di distacco con le nostre avversarie. Inizialmente abbiamo sofferto e ci abbiamo messo un po’ a ritrovare le misure in un campo grande sul quale non siamo abituate a giocare. Dopo il momentaneo 1-1 abbiamo cominciato a girare palla con maggiore fluidità e siamo riuscite a mettere al sicuro il risultato. Il secondo tempo invece, non è stato giocato a ritmi molto alti, abbiamo trovato altre due reti che ci hanno permesso di allungare ulteriormente e rifiatare un po’».

Ora, però, comincia un piccolo tour de force che porterà alla conclusione di questo campionato, che comincerà domenica prossima al Flaminio contro la capolista Capena: «Abbiamo ancora tante partite complicate da giocare, nella zona alta della classifica siamo tutte racchiuse in pochi punti e dal mio punto di vista questa situazione è molto stimolante. In fin dei conti, ci permette di restare concentrate e di non abbassare la guardia. Noi cercheremo di dare sempre il massimo e toglierci ancora delle soddisfazioni».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Notizie correlate
di Redazione