Indietro
lunedì 6 luglio 2020
menu
Coronavirus

Gabicce Gradara: donati 500 euro all'ospedale Marche Nord

In foto: La prima squadra del Gabicce Gradara
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 18 mar 2020 10:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche la prima squadra del Gabicce Gradara ha aderito alla raccolta fondi lanciata dal Comune di Pesaro attraverso il sindaco Matteo Ricci per l’acquisto di ventilatori e la strumentazione necessaria al reparto di terapia intensiva all’Ospedale Marche Nord, sotto pressione per il gran numero di casi di coronavirus.

È stata istituita l’associazione ‘Insieme per Marche Nord’ e attivato un canale di donazione UFFICIALE, UNICO e SICURO, attraverso il quale è possibile lasciare un contributo. (Causale: Insieme per Marche Nord. IBAN: IT45P0882613300000000109407. Oppure tramite la piattaforma Gofundme – Italia, che farà riferimento allo stesso canale: gf.me/u/xqh5pd.)

Ebbene, il Gabicce Gradara (Promozione) ha donato la somma di 500 euro. La società per bocca del suo presidente Gianluca Marsili si dice fiera di questa iniziativa e ha invitato i sostenitori e le famiglie che gravitano attorno al club, ad aderire con un piccolo contributo che può diventare un grande gesto.

“C’è un fondo cassa formato dalle multe per le violazione delle piccole regole di comportamento che come sempre ci siamo dati ad inizio stagione e abbiamo deciso di devolvere la somma all’ospedale di Pesaro – spiega capitan Alberto Sabbatini per una giusta causa. Viviamo con una certa apprensione questo momento, il calcio ora passa in secondo piano; prima vengono da un lato la salute e dall’altro i problemi di lavoro che molti di noi devono affrontare. Speriamo di tornare al più presto alla normalità e di poter concludere la stagione che fin qui è stata esaltante”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il tecnico Massimo Scardovi: “Ora dobbiamo combattere questo nemico, poi torneremo a parlare di calcio. Difficile dire adesso se e quando torneremo a giocare e come sarà organizzata la eventuale ripresa della stagione. Di certo sarà un altro campionato, per noi e per i nostri avversari. Sono in contatto con i ragazzi ai quali ho dato un programma settimanale di lavoro che ciascuno cerca di svolgere compatibilmente con la situazione”.

Ricordiamo che l’ultima partita di campionato risale al 23 febbraio con la vittoria del Gabicce Gradara sul campo del Valfoglia per 4-1. In ballo c’è anche il ritorno della semifinale di Coppa Italia che era in programma il 4 marzo a Chiaravalle contro il Biagio Nazzaro. In classifica il Gabicce Gradara è al terzo posto (39 punti), alle spalle di Biagio Nazzaro (47) e Vigor Castelfidardo (41). Alle sue spalle Urbino (34) e Osimana (33). Al sesto posto – prima esclusa dai playoff – la Filottranese (31).

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna