Indietro
venerdì 27 novembre 2020
menu
Calcio Promozione Marche

Valfoglia-Gabicce Gradara 1-4

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 23 feb 2020 19:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Valfoglia-Gabicce Gradara 1-4

IL TABELLINO
VALFOGLIA: Adebiyi (22’ pt Pigliapoco), Aiudi, Cenciarini, Giuliani, Serafin (40’ st Magnani), Romagna, Mancini, Serafini (42’ st Caso), Bernabucci (18’ st Gravina), Sabbatini, Tommasi. All. Carta.

GABICCE GRADARA: Celato, Fulvi (45’ st Freducci), Costa, Vaierani, Passeri, Sabattini, Bastianoni (43’ st Buda), Grassi (22’ st Grandicelli), Vegliò, Bacchielli, Innocentini. All. Scardovi.

Arbitro: Di Tella di Ancona.

Reti: 20’ pt Bastianoni, 22’ pt Vaierani rig., 31’ pt Serafini, 46’ pt Bastianoni, 32’ st Vegliò.

Note: espulso al 44’ st Giuliani per proteste.

CRONACA E COMMENTO
Importante e perentoria vittoria del Gabicce Gradara sul difficile campo del Valfoglia (1-4) mentre due delle dirette rivali per i playoff cadono – Vigor Castelfdardo e Urbino, entrambe in casa rispettivamente con la leader Biagio Nazzaro e il Moie Vallesina – mentre la Filottranese viene fermata sul pareggio interno dall’Osimo Stazione. E’ il secondo successo di fila della squadra di Scardovi – il terzo risultato utile dopo tre ko consecutivi – che pur alle prese con assenze sul fronte offensivo (Roselli e Donati) ha saputo trovare quattro volte la via del gol come mai era successo in stagione.

Un hurrà da tre punti tanto più prezioso perchè centrato in trasferta, sul campo di una squadra di valore ancorchè invischiata a sorpresa nella lotta per la salvezza. Adesso il Gabicce Gradara ha allungato il gap con la quinta – la Filottranese è distanziata di otto punti – e ha accorciato sulla seconda – la Vigor Castelfidardo – a due punti.

LA CRONACA. Grandi protagonisti gli ex della partita: Bastianoni (doppietta), Vaierani e Vegliò. Al 20’ passa in vantaggio il Gabicce Grdara con Bastianoni, innescato da una rimessa laterale, con un tiro da fuori area che sorprende Adebiyi. Dopo due minuti arriva il raddoppio su rigore di Vaierani per fallo del portiere su Vegliò al termine di una azione Sabattini-Bastianoni. Il Gabicce Gradara spreca delle buone situazioni per andare al tris e alla mezzora subisce il 2-1 con Serafini su una ripartenza grazie ad una palla persa poco oltre il centrocampo. I locale ci credono e Bernabucci solo davanti al portiere spara fuori. Nel recupero ancora Bastianioni va a segno servito da Vegliò: anticipa il difensore diretto e con una bordata da una decina di metri dalla porta gela l’estremo difensore di casa. Nella ripresa il Valfoglia cerca invano di riaprire il match e alla mezzora Vegliò, servito in profondità da Grandicelli realizza la rete del 4-1.

IL TECNICO. Il tecnico Massimo Scardovi e il vice Ivan Pazzini hanno festeggiato così nel miglior modo possibile i loro compleanni di sabato (entrambi 54 e 55 anni). Dice il tecnico: “La squadra mi ha fatto un bel regalo, ha interpretato al meglio la partita che nascondeva tante insidie è un successo che vale molto perché voluto fortemente, ottenuto attraverso il gioco. Abbiamo mostrato una mentalità giusta e tutti, dal primo all’ultimo, da chi ha giocato titolare a chi è entrato a partita in corso, hanno dimostrato la voglia di essere protagonista facendosi trovare pronto. E questa è la cosa importante e più bella della giornata”.

I playoff sono più vicini? “Stiamo meglio rispetto alla vigilia perché abbiamo un margine di otto lunghezze, ma questo campionato dimostra che non puoi dare mai nulla per scontato. Ci sono in ballo 21 punti e cerchiamo di conquistarne più possibile a cominciare da domenica quando arriverà al Magi un avversario assai scorbutico, il Mondolfo”.