Indietro
lunedì 23 novembre 2020
menu
Basket B Femminile

L'Happy Basket Rimini supera l'Olimpia Pesaro (58-39)

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 2 feb 2020 00:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

HAPPY BASKET-OLIMPIA PESARO 58-39 (17-11; 14-7; 13-6; 14-15), giocata sabato 1/2.

IL TABELLINO
Happy Basket: Novelli 12, Re 3, La Forgia 4, Vespignani 8, Duca E. 5, Pignieri 2, Duca N. 5, Palmisano 4, Renzi 8, Farinello 5, Borsetti 2, Lazzarini. All. Rossi.

Olimpia: Cioppi, Canossini 7, Barulli 8, Gjnaj, Caiozzo 2, Benedetti 6, Paccapelo 6, Pentucci, Cecchini 3, Cencellieri, Canestrari 7. All. Alexander.

Arbitri: Scandellari e Capozzi di Bologna.

CRONACA E COMMENTO
Dopo il rinfrancante successo di Senigallia la Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi torna sul campo amico della Carim, per affrontare l’Olimpia Pesaro in un match di importanza capitale in ottica seconda fase: all’andata il successo dell’Happy era stato netto, ma le marchigiane arrivano a Rimini caricate dall’inattesa vittoria sul campo di Forlì.

Coach Rossi sceglie un quintetto composto da: Vespignani, Novelli, Palmisano, Pignieri e Noemi Duca. Prima della palla a due viene osservato, come su tutti i campi, un minuto di silenzio in memoria di Kobe Bryant.

Comincia il match e, dopo un paio di minuti confusi, Novelli sblocca il punteggio con la tripla del 3-0. È un avvio tutto di marca Ren-Auto: le rosanero trovano la via del canestro in più modi con Palmisano, La Forgia, Farinello e Noemi Duca e si portano sul 15-5 a 3′ dalla prima pausa. La reazione dell’Olimpia non si fa attendere, 6-0 di parziale per il 15-11.  Si va al cambio di quarto con la Ren-Auto avanti di 6 lunghezze sul 17-11.

Ottimo avvio rosanero anche nella seconda frazione: le scatenate Vespignani ed Eleonora Duca firmano il nuovo +10, 23-13 a 6′ dall’intervallo. La Ren-Auto sembra in controllo, ma in attacco si blocca e non segna più per 4′; Pesaro, dal canto suo, non fa granché, ma lima qualche punto, 23-18. Serve un bel passo d’incrocio a centro area di La Forgia per togliere finalmente il coperchio dal canestro, poi sulla difesa successiva l’Happy ruba palla e Noemi Duca in transizione subisce un fallo antisportivo: un libero per lei ed uno di Vespignani valgono il 27-18. L’Olimpia torna in attacco per provare a sbloccarsi, ma gli arbitri puniscono con un tecnico ingiusto coach Alexander, rea di aver protestato per un “non fischio” su un contatto onestamente falloso. Novelli capitalizza nel migliore dei modi il regalo: segna il libero e sul possesso successivo mette la tripla del 31-18. Il primo tempo finisce qui.

Novelli segna ancora da tre in apertura di terzo quarto per il 34-18. Un paio di belle giocate di Laura Renzi, bravissima a tagliare e ben servita dalle compagne, danno il nuovo massimo vantaggio, +17 sul 38-21. La Ren-Auto è totalmente in controllo del match, impone il proprio ritmo in attacco e la propria aggressività in difesa e chiude il terzo quarto sul 44-24.

In avvio di ultima frazione si iscrivono a referto anche Re, che segna in penetrazione, subisce fallo e realizza il libero aggiuntivo e Borsetti, autrice di un pregevole semigancio dallo smile. La tripla di Farinello con dedica ai genitori, arrivati da Cantù, è l’ultima giocata degna di nota della partita. Finisce 58-39.

«Buona prestazione – commenta coach Rossi, soprattutto sul piano difensivo. In attacco stiamo provando cose nuove e sbagliamo ancora troppo: 58 punti sono pochi per la quantità di gioco che abbiamo sviluppato. Abbiamo comunque affrontato la gara con l’intensità giusta. Dobbiamo lavorare e sfruttare le partite che rimangono per crecsere ed arrivare alla seconda fase nelle migliori condizioni possibili».

La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 8 febbraio, alle ore 19.00, per il match con il Progresso Bologna.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Happy Basket Rimini

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO