lunedì 24 febbraio 2020
menu
Nuova data il 17 maggio

Federico Mecozzi, già sold out la prima serata al Teatro Galli del 16 maggio

In foto: Federico Mecozzi (ph Ivan Tiraferri)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 11 feb 2020 09:36
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Già sold out la prima data al Teatro Galli di Rimini del concerto di Federico Mecozzi, in programma per il 16 maggio.

Per questo motivo è già stato previsto un secondo appuntamento per il giorno successivo – domenica 17 maggio – la cui prevendita aprirà il 14 febbraio.

Lo spettacolo “Awakening” si presenterà a Rimini in una versione totalmente rinnovata. L’album del giovane polistrumentista riminese sarà rielaborato e riarrangiato completamente dallo stesso Mecozzi e verrà per la prima volta eseguito con l’orchestra Sinfonica Rimini Classica.

La prevendita del concerto, organizzato dall’associazione culturale Rimini Classica e realizzato con il sostegno della Clinica Nuova Ricerca (nell’ambito dei festeggiamenti per il suo 40esimo anniversario) e del Comune di Rimini, è aperta dal 14 febbraio presso l’ENI Station di Gori Ercole a Rimini (via Marecchiese, 284) e sul circuito Liveticket. In questo evento il viaggio di “Awakening” sarà stravolto, riscritto, e diventerà come una sinfonia, dove il colore predominante sarà quello dell’orchestra.

Il 14 febbraio segna anche l’inizio del tour europeo di Mecozzi, con il primo concerto a Londra, a St. Pancras Old Curch.

MECOZZI sarà impegnato in un tour che toccherà le principali città d’Europa fino a concludersi il 16 maggio al Teatro Galli di Rimini. Durante il tour l’artista, da dieci anni al fianco di Ludovico Einaudi in tutti i principali teatri e auditorium del mondo, presenterà il suo album d’esordio “Awakening” prodotto da Cristian Bonato (Numeri Recording) e uscito per Warner Music Italy.

Qui di seguito le date fino ad ora annunciate:
14 FEBBRAIO – LONDRA (UK) St Pancras Old Church
16 FEBBRAIO – PARIGI (F) La Bellevilloise
23 FEBBRAIO – PORTO (PT) Casa da Musica
26 FEBBRAIO – BERN (CH) ISC Club
28 FEBBRAIO – BERLINO (DE) Lido
09 MARZO – MADRID (ES) Sala Galileo Galilei
10 MARZO – BARCELLONA (ES) Luz de gas
16 MARZO – COPENAGHEN (DK) Istituto Italiano di Cultura
27 MARZO – AMSTERDAM (NED) Concertgebouw
28 MARZO – BRUXELLES (BE) Bozar
16 MAGGIO – RIMINI (RN) Teatro Galli
17 MAGGIO – RIMINI (RN) Teatro Galli

“Awakening”, composto da 11 tracce, è un viaggio sonoro che racchiude e sintetizza le esperienze, i gusti e le contaminazioni sperimentate dall’autore in diversi anni di attività musicale, collaborazioni e viaggi. Un risveglio anche molto personale: con questo lavoro Federico Mecozzi vuole esprimere la totalità più intima della sua personalità artistica, attraverso un linguaggio che intreccia sonorità pop, etniche, classiche ed elettroniche.

Biografia
Federico Mecozzi nasce a Rimini nel 1992.

La predisposizione e l’approccio con la musica sono precoci: all’età di sei anni inizia a suonare la chitarra, di cui si serve fin da subito per scrivere canzoni. Partecipa giovanissimo ad alcuni prestigiosi concorsi cantautoriali, ottenendo notevoli risultati. A 12 anni intraprende il percorso accademico presso l’Istituto Musicale “G. Lettimi” di Rimini, dove studia violino sotto la guida del M° Domenico Colaci e, pochi anni dopo, intraprende gli studi di direzione d’orchestra guidato dal M° Gianluca Gardini; partecipa in seguito a corsi di perfezionamento nell’ambito della direzione sotto la guida del M° Piero Bellugi. Oltre all’intensa attività concertistica, si dedica da anni alla composizione e all’arrangiamento nell’ambito della musica leggera (pop), classica contemporanea e minimalista. Interpreta, inoltre, musica celtica e folklorica (della tradizione bretone, irlandese e scozzese).

Polistrumentista, a partire dal 2009 collabora stabilmente con il celebre compositore e pianista Ludovico Einaudi, che affianca tuttora dal vivo in lunghe tournée nei più prestigiosi teatri e arene del mondo oltre che nella realizzazione dei dischi come musicista e assistente musicale. In studio di registrazione ha lavorato anche con e per Pacifico, Angelo Branduardi, Blonde Redhead, Remo Anzovino, Filippo Graziani, Andrea Mingardi.

Negli ultimi due anni, ha parallelamente lavorato a “Awakening”, il suo primo album da solista (come violinista, compositore, polistrumentista), disponibile dal 25 gennaio 2019. Inoltre, è stato il più giovane direttore d’orchestra del Festival di Sanremo 2019 e uno dei più giovani di tutti i tempi. Ha diretto sul palco dell’Ariston l’orchestra di Sanremo nell’esecuzione del brano “Nonno Hollywood”, del cantautore Enrico Nigiotti, in gara fra i big dopo il successo a X Factor.

Altre notizie
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna