Indietro
sabato 4 aprile 2020
menu
Il Cartellino

Cartellino azzurro alla vittoria del Rimini sul Modena. Giallo al momento no dell'Omag

In foto: Il saluto della Curva Est al super tifoso "Marcone"
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 20 feb 2020 15:48 ~ ultimo agg. 21 feb 14:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Cartellino azzurro

Alla vittoria del Rimini sul Modena. Successo importante che vale tanto, soprattutto se visto in ottica ultimo posto. Fanalino di coda che il Rimini ha consegnato nelle mani del Fano dell’ex mister Alessandrini. Successo che fortifica il morale e rilancia le speranze di poter risalire quel tanto che basta per evitare i playout.

Nella scorsa settimana abbiamo scritto che il Rimini doveva confermare quanto di buono avevano detto e scritto gli esperti sulla qualità tecnica degli acquisti di gennaio. Ebbene, ii biancorossi hanno confermato sul campo le credenziali arrivate da giudizi esterni all’ambiente di casa nostra.

Non solo, le ha anche rafforzate per un ottimo motivo. Al Rimini che ha battuto i canarini modenesi mancavano le tre stelle del mercato invernale, vale a dire Agnello, Mendicino e Letizia. I sostituti non li hanno fatti rimpiangere, soprattutto Scotti Arlotti che ha avuto il merito di bucare per primo la rete modenese.

È piaciuta anche la fase difensiva che è riuscita a rendere inviolabile una porta in cui i nostri portieri utilizzati hanno dovuto chinare la schiena per ben quarantadue volte per accogliere la sfera in fondo al sacco.

Incamerati tre punti, che sono stati salutari come una bistecca al sangue per un anemico, ora bisogna sfatare un altro tabù, quello della vittoria esterna che manca dallo scorso campionato, quando a sorpresa i biancorossi espugnarono il terreno della capolista Pordenone.

Il Rimini sarà impegnato a Verona contro la Vecomp, squadra che quest’anno è differente da quella che battemmo ai playout lo scorso anno. Anche il Rimini non è lo stesso e sarà interessante seguire questa sfida. Si gioca di sabato e, facendo i dovuti scongiuri, il prefestivo sembra che porti bene ai nostri colori.

Cartellino giallo

Alla Omag Consolini di San Giovanni in Marignano. Dopo la sconfitta nella finale di Coppa Italia ne sono arrivare altre due, col Mondovì in casa e, per la prima volta quest’anno, in trasferta a Busto Arsizio. Dopo aver dominato la prima parte del campionato, le ragazze si sono fermate proprio ad inizio del cammino della poule promozione.

Niente di preoccupante, perché la dote di punti che la Omag si porta dietro dalla prima fase del torneo è ancora consistente, sono ben dieci i punti di vantaggio sulla terza. Rimane il suono fastidioso dei campanellini d’allarme che sono squillati nelle ultime settimane. Domenica col Cus Torino ci sarà l’occasione per riprendere la marcia. Foza ragazze. La massima serie vi aspetta, perché la meritate!

Beppe Autuori

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna