Indietro
giovedì 4 marzo 2021
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

Primo turno di Coppa Italia, Virtus-Francavilla. Imbriani: "Una partita dal sapore diverso"

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 18 gen 2020 20:15 ~ ultimo agg. 20:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Inizia una nuova avventura per la Virtus, che affronta nel primo turno di Coppa Italia il Francavilla in uno scontro ad eliminazione diretta, domani (domenica) alle ore 17 a Bucchianico, in provincia di Chieti. Un’esperienza nuova che metterà alla prova le virtussine in una sfida non solo contro un avversario di alto livello, ma anche con la condizione mentale di dover vincere in una partita secca se si vuole continuare in questo viaggio.

Imbriani sa che per molte delle sue ragazze si tratta di un debutto in questa esperienza, ma non per questo pensa che la squadra possa essere intimorita o particolarmente suggestionata: «È una partita importante da dentro o fuori e per noi è una novità. Dobbiamo sapere che è una partita dal sapore diverso, che regala emozioni differenti e che per alcune di noi è una prima volta assoluta. In settimana ci siamo allenate bene, abbiamo provato diverse cose per provare a dar fastidio una squadra forte come il Francavilla: è stato fatto un buon lavoro tattico, importante, e arriviamo a questo match con la voglia di far bene, con grinta e determinazione».

In campionato le due formazioni si sono affrontate poco più di un mese fa alla penultima giornata di andata, con la Virtus che si opposta in trasferta per 3-1 al termine di un match combattuto e particolarmente impegnativo. Proprio in quel match la squadra della coach Imbriani ha conquistato il pass al primo turno di questa edizione della Coppa Italia. «Le abbiamo già affrontate e sappiamo che sono una squadra di grande spessore caratteriale, con grande forza fisica e aggressività. Sappiamo bene che sarà una partita durissima e la vittoria che abbiamo ottenuto in campionato vorrà dire poco domani. La posta in palio è altissima ed entrambe le squadre vogliono continuare in questo sogno rappresentato dalla Coppa Italia».

Sfortunatamente, la Virtus arriva a questo appuntamento così fondamentale non al meglio e non al completo. Dulbecco mancherà per squalifica e le defezioni nella rosa di Imbriani sono diverse, fra malanni stagionali e impegni lavorativi. La coach delle romagnole, però, non vuole alibi, ancora di più quando c’è una partita ancora da giocare: «Arriviamo purtroppo a questa sfida non al meglio, ma non possiamo permetterci di pensare a questo. Siamo sì consce delle difficoltà e del fatto che arriviamo al match con il Francavilla in una condizione non ottimale, ma noi siamo pronte a dare battaglia».

Ma quali sono gli ingredienti per andare domani, in un campo così ostico come quello del Francavilla, e cercare la vittoria? La ricetta Imbriani prova a farla interiorizzare alle sue giocatrici: «Dobbiamo credere in noi stesse, nelle nostre potenzialità e so che le mie ragazze scenderanno in campo con la maturità e la mentalità necessarie a gestire una gara così importante. Il mio augurio è che la nostra squadra riesca ad esprimere a pieno il proprio potenziale e che non si ponga dei freni, facendo valere la propria forza che è quella di un gruppo unito e determinato. L’obiettivo è quello di rimanere mentalmente sempre in partita, mostrando capacità di gestione delle situazioni, che per noi saranno anche nuove. Perché saper giocare una partita da dentro o fuori è diverso dal disputare un match di campionato».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport