Indietro
domenica 7 marzo 2021
menu
Basket D

I Rose&Crown Villanova Tigers fanno visita alla Stefy Basket

In foto: La prestazione della squadra alla Tigers Arena (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 31 gen 2020 14:04 ~ ultimo agg. 14:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I Rose&Crown Villanova Tigers tornano a viaggiare lontano da casa, nel girone B di serie D, faranno visita alla Stefy Basket.

Stefy non è squadra di altissima classifica, ma neppure formazione di bassa graduatoria contro cui giocare significa pressione e ansia da prestazione.

“È a metà classifica, ma in ottima condizione di forma, ha vinto 3 gare di fila, tra cui quella contro Grifo seconda in classifica – fotografa la partita di domani coach Valerio Rustignoli -. Ha avuto qualche alto e basso però ha ottima qualità, tanta fisicità da spendere nei ruoli del 3, 4 e 5, e tante alternative nei ruoli piccoli. Inoltre, vanta uno dei migliori marcatori del campionato, Gerardo Franceschini”.

La bolognese Stefy è dunque quadra serena, gioca insieme da un po’ di tempo e si sta costruendo nucleo storico. Una squadra di ottimo livello per questo campionato “che gioca in un bellissimo scenario come il PalaSavena, impianto molto bello dove anno scorso giocava Cento in A2 e quest’anno ospita la serie B. Insomma, una bella cornice”.

E i Tigers? La vittoria sfumata all’overtime contro Russi ha lasciato tanto amaro in bocca. “Noi abbiamo bisogno di fare unti. Per 35 minuti contro Russi abbiamo fatto vedere ciò che possiamo fare, gli ultimi 5 han confermato i limiti nel chiudere le gare. Proviamo a giocarla, per vedere dove arriviamo e quale può essere l’esito della classifica. Ogni giornata che passa diventa sempre più importante. In fondo alla classifica ci sono 6 squadre che si giocano un posto playoff, ogni giornata propone uno scontro diretto, ad esempio Cesena vs Pianoro”.

Biancoverdi a Bologna dunque… “Pronti, per portarci avanti, come lo studente che studia nei primi mesi per non arrivare a maggio per non prendere il debito. Vediamo in quale condizioni ci presenteremo: Tomasi e Buo si son fatti male mercoledì ma ci saranno. A questo punto della stagione l’aspetto fisico conta fino ad un certo punto. Ce la dobbiamo giocare, con la consapevolezza di potercela giocare su ogni campo, a maggior ragione contro Stefy contro cui abbiamo vinto all’andata”.