Indietro
menu
Attrezzature all'avanguardia

Al Garden il PT Experience, il nuovo allenamento individualizzato


Contenuto Sponsorizzato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
gio 30 gen 2020 07:30 ~ ultimo agg. 31 gen 19:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La rivoluzione del fitness è già in atto al Garden e allo Steven. Un nuovo approccio di allenamento individualizzato e attrezzature all’avanguardia nei due centri sportivi riminesi per il PT Experience. Se da anni nel fitness tutto cambia per non cambiare nulla con attrezzature poco innovate o al massimo riproposte in altra modalità, gli istruttori poco avvezzi al cambiamento, il marketing orientato solo alla logica del prezzo, ecco che al Garden e allo Steven si è deciso di dare un segnale forte che va nella direzione opposta con un investimento di oltre 400mila euro in attrezzatture all’avanguardia, tecnologia e formazione da cui nascono protocolli di allenamento studiati per un benessere effettivo della persona.

Tutti dicono che fare attività motoria fa sempre bene, ma è davvero così?  Questo assunto non tiene conto che ogni persona ha una sua genetica, un suo stato di forma fisica, un chronoaging diverso e aspettative differenti. Se tutto questo è vero occorre creare protocolli motori in grado di soddisfare le aspettative e i desideri di ognuno evitando traumi e danni.

Per raggiungere i risultati prefissati nel più breve tempo possibile occorre monitorare con precisione l’attività cardiaca attraverso la telemetria (visualizzazione continua del battito cardiaco) e solo a seguito di una valutazione iniziale dello stato di forma e una valutazione medico sportiva con il metabolimetro.

Ma perché scegliere il PT Experience rispetto all’allenamento classico?
“Il PT Experience è una nuova forma di allenamento individualizzato – spiega Chiara Morosato, responsabile Area Fitness Garden e personal trainer e istruttore di corsi – per cui ogni persona si allena con un proprio protocollo di allenamento fatto sulla base dei suoi obiettivi, delle sue problematiche e dei suoi desideri, sotto il continuo controllo del suo istruttore. Nonostante si tratti di un allenamento individualizzato questo non significa individuale, la persona si trova ad allenarsi con altre persone, quindi il PT Experience ha anche un aspetto socializzante. Ha orari flessibili che coprono tutta la giornata e possono accontentare tutti”.

Quali sono i principali vantaggi e benefici?
“Il vantaggio principale è che si tratta di una forma di allenamento adattata alle capacità e possibilità della persona, volta a raggiungere gli obiettivi: benefici fisici e psicofisici, divertirsi anche attraverso piccole sfide; sicuramente è un allenamento più mirato e quindi gli obiettivi sono più facilmente perseguibili rispetto ad un allenamento in autonomia anche grazie ad un monitoraggio continuo dei risultati”.

Chi sono gli istruttori?
“Un aspetto fondamentale dell’allenamento svolto è la qualità garantita da istruttori qualificati che hanno seguito un apposito percorso formativo. Gli istruttori Garden e Steven abilitati al PT Experience sono tutti laureati che hanno maturato un’esperienza e seguito protocolli che permettano loro di somministrare al meglio l’attività fisica adattata con allenamenti e percorsi individuali”.

Con quali attrezzi si svolge il PT Experience?
“Il PT Experience si svolge in un apposito ring dove la strumentazione, intesa come macchinari, è all’avanguardia: scala, skillmill, s-force, s-drive si vanno ad aggiungere a vogatore e bici tradizionali. Sono tutti attrezzi di ultima generazione, top di gamma e frutto di un importante investimento: ognuno ha caratteristiche ben definite e consente di svolgere allenamenti mirati secondo le esigenze della persona che lo utilizza. Il valore aggiunto fondamentale è il sistema di monitoraggio che avviene tramite cardiofrequenzimetro e una app in cui vengono salvati i dati dell’allenamento. L’uso della telemetria consente il monitoraggio anche delle attività che si svolgono outdoor in modo da tenere sempre sotto controllo tutte le tipologie di allenamento per una perfetta integrazione e risultati certi”.

Chi sceglie il PT Experience?
“La fetta maggiore è equamente distribuita dai 25 ai 55 anni, sia uomini che donne. Per la maggior parte si tratta di clienti già attivi che sono passati da allenamenti in autonomia ad allenamenti di PT Experience. La sensazione che si ha con questo tipo di allenamenti è di essere più seguiti e di riuscire, grazie a questo, a fare gli esercizi in maniera più corretta. Così si può spingere di più in allenamento e si possono superare anche i limiti di voglia e di carico riducendo i possibili danni dell’auto somministrazione dell’attività fisica tipica dei low cost”.

Rifacendosi alle statistiche generali e all’esperienza interna di Steven e Garden dopo oltre 2000 clienti analizzati, sono stati codificati dei percorsi d’allenamento (protocolli) che abbinati alla sigla PT sono quelli che attualmente i clienti richiedono di più: PT Aesthetic (protocollo estetico), PT Reinforce (potenziamento muscolare), PT Nutritional (dimagrimento ed educazione alimentare), PT Functional (protocollo per recupero funzionale). Ognuno di questi ha un suo sviluppo differente, che comincia sempre con un’analisi iniziale e i test fisici, una totale personalizzazione delle attività proposte e un costante monitoraggio dei risultati.

I nostri articoli sul Garden Sporting Center.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna