domenica 19 gennaio 2020
menu
Calcio C girone B

Rimini-Triestina 0-1: cronaca, tabellino, video, dopogara e gallery

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 6 minuti Visualizzazioni 6.553 visite
dom 15 dic 2019 10:28 ~ ultimo agg. 17 dic 01:18
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 6 min Visualizzazioni 6.553
Print Friendly, PDF & Email


RIMINI-TRIESTINA 0-1

E sono sei. Sei gare senza muovere la classifica, che vede il Rimini sempre ultimo (senza conquistare punti è difficile pensare a qualcosa di diverso) e ancora una volta incapace di sfruttare le diverse occasioni costruite. “A questa squadra manca personalità” ha detto nel dopogara mister Giovanni Colella, ancora a secco dopo le prime quattro gare sulla panchina biancorossa. Come in un incubo quando il Rimini scende in campo sembra di vedere sempre lo stesso film: i romagnoli partono bene, per un quarto d’ora-venti minuti si fanno preferire all’avversario, ma non la buttano dentro mai (un solo gol nelle ultime sei partite) e alla prima occasione vengono puniti. Il gol di Granoche nasce da una sequela di errori da film horror: Nava che perde palla, De Vito che non esce su Gomez, che può avanzare e andare al cross indisturbato, Ferrani fuori posizione e Picascia incapace di fare l’unica cosa da fare: evitare che Granoche possa raggiungere il pallone prima di lui. La conclusione, deviata da Picascia, non lascia scampo a Sala. E dopo il gol preso si vede un’altra partita, con i biancorossi intimiditi e gli alabardati che di colpo diventano dei giganti, capaci di far penare la retroguardia di casa a ogni spiffero di vento. Sul finire della prima frazione Ferrani e compagni sembrano ricomporsi, il pubblico lo capisce e al rientro negli spogliatoi li incita. Ma è l’ennesima illusione perché nella ripresa il bel Rimini dei primi venti minuti non si rivede neanche a sprazzi (anche questo come da copione). Colella ci mette del suo, non indovinando i cambi. E anche l’esperimento tridente, con Zamparo, Ventola e Gerardi in campo insieme, è un fallimento, al punto che nel dopogara il tecnico dirà “lo dovevo fare, ma non lo vedrete più”. Così negli ultimi minuti la Curva Est inizia a intonare “meritiamo di più”. La squadra dà l’impressione di essere priva di energie per cercare almeno di scalfire il fortino alabardato. Emblematico l’urlo del mister a un suo giocatore perché rimetta velocemente in campo il pallone. E l’uscita dal terreno di gioco, dopo il triplice fischio di una gara che anche se fosse durata 200 minuti sarebbe finita così, non può che essere tra i fischi (e parole che non sono certo complimenti all’indirizzo dei giocatori biancorossi). Nel dopogara mister Colella annuncia: “ho tutti a disposizione, nessuno ha un problema muscolare, segno che non si sta dando il massimo. A Natale li spacco”. Prima della pausa ci sarà però la prima di ritorno, e per il Rimini sarà da non fallire perché l’avversario si chiama Imolese, diretta concorrente nella corsa per la salvezza.

IL TABELLINO
RIMINI CALCIO: 28 Sala, 3 Picascia, 5 Ferrani, 7 Nava (20′ st 11 Mancini), 9 Zamparo, 14 Cigliano, 17 Arlotti (20′ st 19 Ventola), 21 Palma (29′ st 20 Gerardi), 23 Silvestro (37′ st 25 Scappi), 30 Montanari (29′ st 33 Lionetti), 32 De Vito. A disp.: 1 Scotti, 2 Finizio, 4 Cozzari, 6 Van Ransbeeck, 18 Petrovic, 26 Pari, 29 Santarini. All. Colella.

TRIESTINA: 1 Offredi, 2 Formiconi, 5 Malomo, 6 Lambrughi (1′ st 13 Ermacora), 8 Maracchi, 9 Granoche (17′ st 32 Costantino), 14 Codromaz, 20 Beccaro (33′ st 7 Steffè), 24 Giorico, 25 Gomez (25′ st 11 Mensah), 29 Procaccio (1′ st 23 Gatto). A disp.: 12 Rossi, 22 Matosevic, 4 Rolime, 10 Ferretti, 18 Scrugli, 21 Cernuto. All. Gautieri.

ARBITRO: Daniele De Santis di Lecce.
ASSISTENTI: Pierluigi De Chirico di Barletta e Mauro Dell’Olio di Molfetta.

RETE: 24′ pt Granoche.

AMMONITI: De Vito, Lambrughi, Beccaro, Offredi, Cigliano, Gatto, Colella (all. Rimini), Palma, Ferrani, Formiconi.

NOTE. Spettatori: 1.842 (paganti 649, abbonati 1.193). Corner: 9-2.

I RISULTATI DELLA 19a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Il Rimini, ultimo da solo con 12 punti, vuole rialzare la testa dopo cinque K.O. consecutivi. Al “Romeo Neri” arriva la Triestina (a quota 23), reduce da due sconfitte di fila. Si gioca alle 15:15, con un quarto d’ora di ritardo rispetto all’orario previsto per la protesta della LegaPro, che chiede la defiscalizzazione per le società di serie C. Colella ritrova capitan Ferrani, che ha scontato la squalifica. Unici assenti Oliana e Candido. Unica novità nell’undici iniziale biancorosso rispetto a Piacenza Ferrani al centro della difesa al posto di Scappi.

Rimini in maglia a scacchi biancorossi, in blu i giuliani.

La partita. Si gioca. Al 3′ il cross di Formiconi è troppo alto per Gomez e Procaccio.
Al 4′ il Rimini batte il primo corner della partita: dalla bandierina Palma cerca Zamparo, che di testa manda a fondo campo.
Al 5′ il tiro di Gomez trova l’ostacolo di Picascia. Un minuto dopo il traversone di Lambrughi è solo sfiorato di testa da Granoche.
Al 6′ Arlotti calcia sulla respinta corta di Malomo, deviazione di Zamparo e riflesso di Offredi, poi Formiconi si rifugia in angolo.
Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina di Palma Ferrani si coordina di piede, conclusione contrastata e nuovo corner. Batte ancora Palma, Arlotti raccoglie la respinta corta della difesa e calcia a lato.
Al 14′ il cross di Palma è intercettato da Lambrughi, Cigliano raccoglie al limite dell’area e va alla conclusione, Offredi para a terra.
Al 17′ apertura di Nava per Zamparo, la cui fiondata dal limite dell’area sibila a lato di poco.
Buoni primi venti minuti dei padroni di casa.
Al 21′ cross teso di Silvestro da sinistra, Zamparo non ci può arrivare.
Al 24′ Nava si allunga il pallone, Lambrughi lo recupera, Maracchi lancia Gomez, che non contrastato può avanzare e servire Granoche, la cui battuta, sporcata da Picascia, viene solo toccata da Sala. Triestina in vantaggio al primo vero affondo.
Al 26′ la rovesciata di Arlotti è stilisticamente apprezzabile, la sfera finisce però morbida tra le braccia dell’estremo ospite.
Al 28′ cross di Formiconi e colpo di testa di Gomez, pallone centrale, tra le braccia di Sala.
Al 29′ Gomez manca la battuta un passo dentro l’area, Granoche spara, conclusione ribattuta da un difensore biancorosso.
Al 31′ il cross di Procaccio percorre tutta l’area, Picascia mette in fallo laterale. Dopo il gol subito il Rimini ha perso tutte le sue certezze.
Al 32′ Beccaro si libera in area e calcia, Sala blocca. La partita è cambiata e il Rimini trema ad ogni offensiva ospite.
Al 37′ Arlotti riceve palla a sinistra, converge e calcia a giro, Offredi ci mette una mano, poi Malomo mette in corner per evitare guai.
Al 39′ il traversone teso di Silvestro non viene toccato in rete di testa da Ferrani per questione di centimetri.
Al 40′ Zamparo per Palma, che entra in area, ma si allunga il pallone e quando conclude ha così Offredi addosso. La sfera rimane lì, nel contrasto il numero 21 biancorosso finisce a terra, ma non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Anzi, il portiere della Triestina sgrida il giocatore di Colella.
Al 43′ il tiro di Palma, deviato da Malomo, finisce oltre la traversa.
Al 44′ De Vito, raggiunto da uno spiovente dall’out di sinistra, gira a fondo campo.
Ai va all’intervallo dopo 15″ di recupero sul punteggio di 0-1 e con il Rimini che ha già battuto 8 corner.

Si gioca la ripresa, con due cambi per la Triestina: dentro Gatto e Ermacora per Procaccio e Lambrughi.
Al 3′ il cross di Palma da dentro l’area è intercettato da Formiconi, che mette in angolo. Nono tiro dalla bandierina per il Rimini, la Triestina non ne ha battuto ancora nessuno.
Al 12′ Maracchi può andare al tiro da posizione defilata, Sala ribatte, ancora Maracchi in mezzo, Silvestro cerca di allontanare, Gomez recupera e appoggia per Giorico, che spara fuori.
Al 17′ ammonito il tecnico dl Rimini, Giovanni Colella.
Al 19′ Gatto si infila tra due maglie biancorosse e va al tiro, Sala devia in angolo, il primo della partita per la Triestina.
Al 20′ doppio cambio per il Rimini: fuori Nava e Arlotti dentro Mancini e Ventola.
Al 24′ secondo corner per gli ospiti: Giorico ci prova direttamente dalla bandierina, Sala smanaccia.
Al 25′ finisce la partita del numero 25 ospite: fuori Gomez dentro Mensah.
Al 29′ doppio cambio per il Rimini: fuori Montanari e Palma dentro Lionetti e Gerardi. Colella in attacco schiera il tridente Zamparo-Ventola-Gerardi.
Al 33′ la battuta di Gatto è centrale, nessun problema per Sala.
Finisce la partita di Beccaro, sostituito da Steffè.
Al 37′ Scappi prende il posto di Silvestro.
Al 45′ dopo un tentativo di Gerardi rimpallato, Mancini mette in mezzo, Zamparo non trova il tempo per la battuta.
Quattro i minuti di recupero. Al 47′ Steffè si invola verso Sala, ma conclude sul portiere, che blocca facile.
Arriva il triplice fischio. Al “Romeo Neri” vince la Triestina: 0-1. Per il Rimini è la sesta sconfitta consecutiva, la quarta con Colella in panchina.

LE DICHIARAZIONI DEL DOPOGARA AL LINK: https://www.newsrimini.it/2019/12/rimini-triestina-0-1-colella-non-si-corre-al-massimo-a-natale-li-spacco/

Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna