giovedì 20 febbraio 2020
menu
Basket D

La Dany Riccione si fa il regalo di Natale: battuta la capolista Baskers Forlimpopoli

In foto: La Dany Basket Riccione 2019/2020
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 24 dic 2019 20:15
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

DANY DOLPHINS RICCIONE-BASKERS FORLIMPOPOLI 77-71

IL TABELLINO
DANY RICCIONE: Zangheri ne, Amadori Mi. 14, Sartini ne, Tardini ne, Bomba 5, Amadori Ma. 20, Zanotti 4, Protti ne, Gardini 8, De Martin 3, Mazzotti 14, Stefani 9. All. Ferro.

BASKERS: Rossi 11, Cristofani 15, Piazza 15, Totaro 9, Godoli 8, Gorini 2, Squarcia, Biffi 4, Servadei 3, Torelli, Stella 4. All. Agnoletti.

ARBITRI: Venezia di Cento e Pasetti di Argenta.

Parziali: 15-17, 36-43, 56-59.

CRONACA E COMMENTO
La Dany Riccione chiude il 2019 con il botto. Nell’ultima partita dell’anno solare, i ragazzi di coach Maurizio Ferro compiono l’impresa di battere la capolista Baskers Forlimpopoli (77-71), che si era presentata alla gremitissima palestra “Masi” forte di una sola sconfitta subita in stagione. E in questi casi per centrare il prestigioso obiettivo servono l’apporto e il sacrificio di tutti, cosa che si è puntualmente verificata in una serata destinata a rimanere a lungo impressa nella memoria del basket riccionese. Partita tirata, vibrante e difese che si fanno sentire fin da subito. Se ne accorge la capolista, limitata dai biancazzurri a soli 17 punti segnati in un primo quarto che vede Riccione a contatto (-2). All’intervallo la teorica maggior caratura degli ospiti fa segnare un gap leggermente più ampio (36-43) ma si avverte che i Dolphins siano in una di quelle serate in cui tutto può succedere. E infatti dopo l’intervallo lungo i ragazzi di coach Ferro non mollano di un centimetro restando attaccati alla partita e anzi rosicchiando qualcosa al Forlimpopoli che comincia a sentire puzza di bruciato (56-59 alla terza sirena). Ed è proprio nell’ultimo periodo che la Dany perfeziona l’impresa, volando sulle ali dell’entusiasmo creato anche dai numerosi tifosi presenti. Sotto il canestro biancazzurro non si passa più, il parziale di 21-12 consente sorpasso e consolidamento di una vittoria che vale tanto per il prestigio ma anche per la classifica.

In una serata dalle percentuali di tiro non eccelse, emergono i 20 punti di Marco Amadori (5/9 da due, 1/4 da tre e 7/10 dalla lunetta) ma anche i 6 rimbalzi di capitan De Martin e i 7 recuperi di Mazzotti (14 punti come Michele Amadori) a testimonianza che tutti a turno portano il loro prezioso mattoncino alla causa della vittoria.

La Dany Riccione tornerà in campo nel nuovo anno, venerdì 10 gennaio, per affrontare la trasferta bolognese in casa dei Giardini Margherita, altra big del girone.