Indietro
menu
progetto adrigreen

Il "Fellini" nella rete di scali e porti dell'Adriatico per collegamenti più green

In foto: il meeting al Fellini
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 5 dic 2019 19:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Migliorare i collegamenti intermodali di porti e aeroporti e ridurre le emissioni inquinanti. Sono gli obiettivi del progetto di cooperazione transfrontaliera, finanziato dall’Unione Europea, denominato Adrigreen. Venticinque mesi di durata, a partire dal primo gennaio, due milioni di budget complessivo e una collaborazione che lega alcuni dei principali porti e aeroporti croati ed italiani dell’Adriatico: da Dubrovnik a Rimini, passando per gli scali della Puglia e dell’Abruzzo.

Anche se il trasporto su strada è ancora predominante, il numero di persone che raggiunge le città adriatiche con i traghetti e con gli aerei è in significativo aumento di anno in anno. Nonostante ciò, la maggior parte dei porti e degli aeroporti dell’Adriatico presenta carenze di integrazione con le altre modalità di trasporto, causando gravi problemi di congestione del traffico durante la stagione estiva e aumentando l’inquinamento. Ecco allora che il confronto e la condivisione dei 10 enti coinvolti nel consorzio, tra cui l’aeroporto Fellini di Rimini, diventa fondamentale per individuare una strategia futura efficace.

La supervisione scientifica per quanto riguarda l’impatto energetico-ambientale è stata affidata all’Università Politecnica delle Marche. Previsto per lo scalo riminese un contributo di 170mila euro, con un cofinanziamento a carico di Airiminum di 24mila euro.

Altre notizie
di Francesca Magnoni
di Francesca Magnoni
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna