lunedì 18 novembre 2019
menu
Calcio a 5 A2 Femm.

Virtus Romagna, con il Città di Capena arriva il primo stop stagionale

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 11 nov 2019 00:26
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

CITTÀ DI CAPENA-VIRTUS ROMAGNA 3-1

IL TABELLINO
VIRTUS: Bagnolini, Battarra, Berti, Della Corte, D’Ippolito, Dulbecco, Falcioni, Fusconi, Mancarella, Marzo, Mencaccini, Venturelli. All.: Imbriani.

ARBITRI: Malandra di Avezzano, Calenzo di Formia, CRONO: Serra di Tivoli.

RETI: Will (C), Reiberete (C), Fusconi (V), Mercuri (C).

CRONACA E COMMENTO
Dopo cinque vittorie consecutive, si chiude il ciclo di imbattibilità della Virtus, che nel match di alta classifica con il Città di Capena perde per 3-1 lasciando alle avversarie non solo i 3 punti, ma anche la vetta del girone B di Serie A2. Le ragazze di Imbriani perdono un match dalle due facce che ai punti probabilmente sarebbe finito in pareggio, visto che se nel primo tempo a fare la voce grossa è stata la squadra di casa, nella ripresa è stata grande la reazione virtussina.

Nel primo tempo la Virtus è contratta, poco fluida nello sviluppare le proprie trame offensive e troppo spesso le avversarie si presentano nell’ultima trequarti di campo. Eppure, la squadra di Imbriani collezioni immediatamente dopo il calcio d’inizio due grandissime occasioni per passare in vantaggio. Ma le romagnole sono molto disordinate in campo, concedendo così al Città di Capena molti spazi in avanti, cosa che permette alle grandi individualità del roster laziale di sfruttare al meglio ogni minima opportunità. I primi 20’ di gioco si chiudono sul 2-0 per le padrone di casa.

La ripresa vede le ospiti entrare in campo con un piglio totalmente diverso, mostrando inoltre di aver compreso gli errori commessi nella prima frazione e riuscendo a correggerli in corso d’opera. L’approccio mentale, la grinta, la cattiveria agonistica e il gioco che si vedono in questa frazione nel primo tempo erano stati parzialmente o totalmente assenti: difatti arriva anche la rete di Nicole Fusconi, bravissima ad approfittare di un errore in disimpegno della difesa avversaria per poi spiazzare l’estremo difensore avversario. Ma oltre ai minuti iniziali, il secondo tempo della Virtus è di alto livello. Il portiere del Città di Capena viene impegnato numerosissime volte, anche con parate eccezionali, e la Virtus – anche a causa di una mancanza di cinismo sotto porta – non riesce quando è sotto di misura a riequilibrare il match. Dopo il 3-1 delle laziali, la Virtus tenta il tutto per tutto con il portiere di movimento ma la scelta di Imbriani purtroppo non porta ai risultati sperati. Nei minuti finali del match, le romagnole hanno un’altra occasione – questa volta gigantesca – per riportarsi a contatto, provando così nel forcing finale a strappare un punto: Dulbecco si presenta dal dischetto, ma sfortunatamente il suo bel rigore si infrange clamorosamente contro il palo.

Alessandra Imbriani alla fine del match è ovviamente non contenta del risultato, è conscia ancora una volta e ancora di più del valore della sua squadra: «Alle ragazze dico di ripartire dalla ripresa, dove abbiamo dimostrato di non essere inferiori rispetto a questa grande squadra. Le partite si possono vincere o perdere, ma l’importante è uscire dal campo a testa alta, sapendo di aver dato tutto sul parquet. Oggi ci resta un pizzico di amarezza dovuto al fatto che nel primo tempo potevamo fare meglio, ma è anche vero che alcune delle nostre ragazze non aveva mai giocato prima d’ora una partita di questo livello e forse questo ha giocato a vantaggio delle avversarie. Siamo entrate in campo un po’ contratte, in queste situazioni si sa che l’esperienza gioca un ruolo importantissimo ed è anche per questo che un match del genere può voler dire tanto anche in termini di crescita per noi».

Infine, la coach virtussina non fa drammi per una sconfitta, anzi: «Usciamo da questo match più mature, arricchite. Non è successo nulla di grave, ripartiremo ancora più cariche di prima già da martedì e dal match di domenica prossima con il Sabina».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna