Indietro
menu
Contro la "fast fashion"

Nel giorno del Black Friday, i Fridays marciano per l'ambiente

In foto: la conclusione a Castel Simondo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 29 nov 2019 18:18 ~ ultimo agg. 18:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nuovo sciopero e manifestazione di piazza per i ragazzi del movimento Fridays for Future. Questa mattina dopo il corteo lungo il corso gli studenti si sono ritrovati nell’arena Francesca del Castello per ascoltare alcuni esperti.

 

Un venerdì non a caso quello scelto dai ragazzi dei Fridays for future per la nuova manifestazione. Gli studenti sono scesi in piazza ad una settimana dalla Cop 25 che vedrà i capi di governo confrontarsi sulle strategia post accordo di Parigi per contrastare i cambiamenti climatici ma anche nel giorno del contestato Black friday: durante il loro percorso sul corso d’Augusto si sono fermati davanti alle vetrine di diversi negozi del centro, ostacolando per alcuni minuti l’ingresso dei clienti, come forma di protesta in particolare contro la “fast fashion” accusata di non rispettare l’ambiente ma neanche la dignità di chi produce gli articoli.

Il momento conclusivo si è svolto nel giardino di Castel Sismondo dove i ragazzi hanno ascoltato e applaudito alcune testimonianze di esperti di clima.