domenica 26 gennaio 2020
menu
Basket B Femminile

La RenAuto Happy Basket Rimini supera la BSL San Lazzaro

In foto: Il capitano dell'Happy Basket, Giulia Novelli
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 30 nov 2019 21:56 ~ ultimo agg. 21:58
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

HAPPY RIMINI-BSL San Lazzaro 55-52 (20-15; 13-18; 13-19; 9-0), giocata sabato 30/11.

IL TABELLINO
Happy Basket: Novelli 11, Nanni, La Forgia, Vespignani 4, Duca E. 8, Pigneri 3, Duca N. 6, Palmisano 13, Renzi 4, Farinello 6, Borsetti, Lazzarini. All. Rossi.

San Lazzaro: Zarfaqui 13, Melchioni 2, Cappellotto 7, Nardelli, Colli, Talarico 16, Ghigi 1, Trombetti 5, Romagnoli 2, Viviani 6. All. Dalé

Arbitri: Romanello e Bettini.

CRONACA E COMMENTO
Per l’ultima giornata di andata del campionato di Serie B la Ren-Auto di coach Pier Filippo ospita San Lazzaro, seconda forza del girone, sconfitta ad oggi solo dalla capolista Progresso.

Partita estremamente impegnativa, utile a valutare lo stato di salute delle sorprendenti rosanero. Coach Rossi sceglie un quintetto composto da Vespignani, La Forgia, Palmisano, Farinello e Noemi Duca. Il primo canestro dell’incontro lo segna San Lazzaro, squadra che abbina velocità a prestanza fisica. Una bella transizione guidata da Farinello e chiusa da Noemi Duca vale il 2-4 ed è ancora la lunga dell’Happy a firmare il pareggio con un bel giro e tiro dal post. Poco dopo la Ren-Auto trova il vantaggio, grazie ad una tripla di Farinello, 7-6, ma le ospiti rispondono immediatamente e sempre con una canestro da tre tornano avanti, 7-9. Partita molto intensa: l’Happy sembra avere qualcosa in più e forza tante perse delle avversarie, poi però in attacco non concretizza anche quando costruisce bene. Serve un bel canestro in penetrazione di Eleonora Duca per dare una scossa all’attacco: due liberi di Pigneri e due transizioni vincenti di Palmisano firmano il parziale di 8-0 che costringe San Lazzaro al time-out sul 18-11. Un bellissimo primo quarto si chiude con la Ren-Auto avanti 20-15.

In avvio di seconda frazione è Laura Renzi ad aprire le danze con un canestro di forza , 22-15. Due strepitose iniziative di Eleonora Duca, la seconda dopo un perfetto pick’n’roll con Vespignani, danno alla Ren-Auto il massimo vantaggio, 26-17. Il momento d’oro continua subito dopo: Novelli punisce un antisportivo realizzando entrambi i liberi e infilando una tripla allo scadere dei 24″ con San Lazzaro appena passata a zona 2-3. La reazione delle ospiti, però, non si fa attendere: la zona sortisce i primi effetti e il controparziale di 5-0 forza il time-out, questa volta di coach Rossi. San Lazzaro continua a macinare gioco, il parziale si fa ampio, 14-0, e il pareggio è cosa fatta, 31-31. Un arresto e tiro dal gomito di Palmisano toglie il coperchio dal canestro e riporta avanti la Ren-Auto a poco più di 1′ dall’intervallo, 33-31. San Lazzaro pareggia nuovamente e si va così al riposo sul 33-33.

Al rientro in campo sono le ospiti a ritrovare il vantaggio con un canestro da tre e ad allungare subito dopo in transizione, 33-38. San Lazzaro non si ferma più, trova la via del canestro in ogni modo possibile, aggredisce in difesa e si porta sul +12, 33-45. Un bel penetra e scarica di Vespignani per Renzi e una penetrazione di Palmisano riportano la Ren-Auto sotto la doppia cifra di svantaggio, 41-48, poi una delle rare distrazioni di San Lazzaro, infrazione di 8″, concede all’Happy un possesso extra che Novelli trasforma nella preziosissima tripla del -4, 44-48. Il divario resta pressoché invariato e il terzo quarto si chiude sul 46-52.

Palmisano da tre rimette un possesso tra le squadre in apertura di ultima frazione, 49-52. A testimoniare che l’inerzia è definitivamente passata di mano arrivano in successione una poderosa transizione di Eleonora Duca e la tripla del nuovo vantaggio, 54-52, firmata da Farinello. Fase convulsa della partita: la stanchezza comincia a farsi sentire e le due squadre sbagliano tantissimo, tanto che il punteggio rimane invariato per oltre 7′.
A pochi secondi dal termine San Lazzaro ha il possesso per vincere o almeno forzare l’overtime, ma perde palla. Novelli riceve palla, brucia qualche secondo e subisce fallo con 3″ sul cronometro. Il primo libero entra e mette tre punti tra le squadre, il secondo sbatte sul ferro ed esce; San Lazzaro raccoglie il rimbalzo, ma non riesce a costruire un tiro. Vince con pieno merito la Ren-Auto nel tripudio della Carim: 55-52 e zero punti concessi nel quarto quarto alla seconda in classifica.

«Meritavamo questa vittoria per quello che stiamo facendo nelle ultime settimane – commenta coach Rossi, sognare anche in questo campionato non è un’assurdità, cerco di far capire alle ragazze che con la testa giusta possono fare grandi cose. Oggi abbiamo giocato una partita straordinaria con un primo quarto perfetto ed un’ultima frazione incredibile. Che questa squadra abbia qualcosa dentro è fuori discussione, se riusciamo a sistemare qualcosa diventiamo imprevedibili. Avevamo buttato via dei punti per strada, li abbiamo recuperati stasera: anche a Castelmaggiore avevamo fatto una rimonta simile, ma non era bastato. Questo gruppo ha un grande carattere, poi naturalmente ti deve anche girare bene, ma il merito di questa vittoria è tutto nostro».

La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 7 dicembre, alle ore 19.00, per il match con la Magika Castel San Pietro.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Happy Basket Rimini