lunedì 14 ottobre 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 13 ott 2019 00:11 ~ ultimo agg. 00:53
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

S.G. Fortitudo-Bellaria Basket 78-68

IL TABELLINO
S:G: Fortitudo: Balducci 2, Chiarini 8, Zinelli 4, Tosini 15, Antola, Lalanne 17, Pederzoli 5, Ranieri 8, Nanni 2, Branzaglia 14, Ponteduro, Buscaroli 3. All. Mondini.

Bellaria: Foiera 23, Rossi 18, Mazzotti 12, Giovanardi 10, Berardi 2, Montanari 2, Ferrari 1, Gori, Cruz. Ne. Giorgini, Santoro. All. Maghelli.

PARZIALI: 36-12, 55-21, 62-46.

NOTE: Fischiati falli tecnici a Mazzotti, Foiera, Gori. Antisportivo a Nanni.

CRONACA E COMMENTO
Prima sconfitta stagionale per il Bellaria Basket sul parquet della S.G. Fortitudo di Bologna – che nell’occasione ha recuperato gli over Chiarini e Nanni, assenti nei primi due turni – per 78-68. Una partita segnata da una prima parte di gara insufficiente, col primo periodo da incubo chiuso sul 36-12. La squadra di Maghelli non ha avuto l’approccio giusto al match: difesa morbida, attacco impreciso con Foiera a sostenerne il peso quasi in toto (9 punti) mentre dall’altra parte i tiratori felsinei hanno avuto una giornata di grazia, anche nel tiro da tre punti. E così il Bellaria, vittima del nervosismo e dei suoi errori, è scivolato dal -24 del primo quarto al -34 dell’intervallo dopo aver toccato anche il -37 (54-17).

La pausa è servita per riordinare le idee e sul parquet è scesa in campo una squadra certamente diversa, più lucida e determinata in difesa, con il play Mazzotti – molto più ispirato (11 punti) – e Foiera, i due giocatori più esperti, a caricarsi il peso sulle spalle per il tentativo di rimonta. La coppia, unitamente al cecchino Rossi (sette punti di fila) e alle iniziative del lungo Giovanardi, hanno scavato un break di 25-7 sicché a chiusura del terzo tempo la formazione romagnola, ancora priva di Sirena, ha praticamente dimezzato lo svantaggio: 62-46. Galvanizzato dalla rimonta, il Bellaria ha cercato il colpo grosso. È ancora lui, il totem Foiera a suonare la carica, ma sul 54-66 il pivot sbaglia il canestro del -10. Sul ribaltamento di gioco, i felsinei con un’azione da tre punti e un altro canestro mettono di fatto il match in ghiaccio (54-70) quando al termine mancano quattro minuti nei quali i padroni di casa gestiscono il vantaggio fino al 78-68 finale.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Icaro Sport   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna