domenica 15 settembre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 11 set 2019 13:35
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il Palacongressi di Rimini scelto per la conferenza annuale europea dell’ISPCAN, la società internazionale contro gli abusi sui minori. Salgono così a cinque gli eventi di profilo mondiale ed europeo già confermati da maggio a settembre 2020 e che porteranno 4.400 partecipanti e circa 20mila presenze.

In particolare alla conferenza ISPCAN, in programma dal 21 al 24 giugno, ci saranno circa 700 persone tra psicologi, psichiatri, assistenti sociali, medici, infermieri, rappresentanti di Ong e di istituzioni governative provenienti da tutta Europa, ma anche da Paesi extra UE.

L’aggiudicazione dell’importante candidatura è arrivata in occasione del 30° anniversario dell’adozione della Convenzione sui diritti per l’infanzia. ISPCAN, presente da 40 anni in 200 Paesi, ha già in agenda un fitto calendario di appuntamenti internazionali e “regionali” per le aree che, oltre all’Europa, comprendono ad esempio il Middle East, l’Asia Pacific, l’Africa e l’America Latina. A metà settembre una conferenza si terrà a Muscat, in Oman. Quindi toccherà a Ar-Rayyan in Quatar (febbraio 2020), la successiva tappa sarà proprio quella di Rimini.

Gli appuntamenti già confermati: si partirà con l’ISS International Strawberry Symposium, il Simposio internazionale sulla fragola (2-5 maggio) per continuare a giugno con la Conferenza dell’ISPCAN e, dal 26 giugno all’1 luglio, con SWESD – Social Work Education and Social Development, sull’educazione al lavoro e sviluppo sociale. Sarà quindi la volta della chimica inorganica di ICCC, International Conference on Coordination Chemistry, dal 5 al 10 luglio. Dal 13 al 16 settembre il Palas accoglierà invece professionisti nel campo della medicina, della fisica, dell’ingegneria e dell’informatica, grazie alla Conferenza del CinC – Computing in Cardiology, dedicata alle ultime frontiere della bioingegneria applicata alla cardiologia clinica e alla fisiologia cardiovascolare.

La candidatura del Palacongressi di Rimini per ISPCAN– spiega IEG – è stata favorita da un mix di fattori. Fondamentale il lavoro svolto dall’Ambasciatrice della Divisione Event & Conference di IEG Tiziana Valer di AUSL Romagna, referente regionale di CISMAI – Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia, associazione membro di ISPCAN. Un ruolo importante, in questo come negli altri casi, ha giocato inoltre la destinazione. Una Rimini dal forte appeal che si sta sempre più affermando come capitale del buon vivere tutto l’anno, comunità dalle relazioni forti, ma aperta al mondo e capace di trarre vantaggi da eventi internazionali che diventano occasione per intrecciare nuovi rapporti, favorire scambi, elevare il proprio livello di competenza e conoscenza”.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna