sabato 21 settembre 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 4 ago 2019 22:38
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Niente da fare per la Nazionale sammarinese nella finale per il 3°/4° posto in questi Europei Under 18 Division C. A conquistare il bronzo è l’Albania, che nella ripresa aggancia e sorpassa San Marino riuscendo a concludere sul +8 (58-66) e così a festeggiare. Per i Titani una buona partita, col primo tempo sempre passato a comandare e la ripresa più in sofferenza di fronte alle iniziative di un’ottima squadra come quella albanese.

PRIMO QUARTO. San Marino comincia forte, va 10-6 e poi anche 15-11 su canestro e libero aggiuntivo di Felici. Mancano tre minuti e mezzo alla fine del periodo e l’Albania resta attaccata, pur sbagliando qualche libero, grazie alle triple. In fondo Titani (primi) e avversari di giornata (secondi) sono le uniche due squadre che tirano con una percentuale oltre il 30% dalla lunga distanza in questo Europeo. Dopo dieci minuti, è 20-17: ottima gara per i nostri ragazzi.

SECONDO QUARTO. L’attacco a inizio secondo periodo fatica a produrre punti efficacemente come prima, ma la difesa tutto sommato tiene. La tripla di Elezi, quinta di squadra a questo punto, e il canestro di Llukacej valgono il sorpasso, ma la gara resta in ogni caso in equilibrio (20-22 al 14’). I Titani si sbloccano dalla lunetta, sorpassano e dietro stringono ancora qualche vite non concedendo davvero nulla all’attacco avversario. Canestro di Felici e bomba di Pasolini valgono il 30-22 al 17’, con il massimo vantaggio che è di +9 (34-25), ma anche con Elezi a mettere un’altra tripla per accorciare allo scadere (34-28).

TERZO QUARTO. Di ritorno dagli spogliatoi l’Albania è più tonica e, dalla tripla di Palmieri per il 40-35, produce un parziale di 8-0 che ribalta il match. Skendaj sorpassa, Ducellari mette il canestro del 40-43 e la squadra, da questo momento, non verrà più raggiunta.

QUARTO QUARTO. Si cominciano gli ultimi dieci minuti sul -4, con Palmieri ad accorciare sul -1 con la tripla. L’Albania però è in un buon momento, è in fiducia e piazza il parziale che la porta a +10 quando mancano sei minuti scarsi alla fine (46-56). A questo punto è durissima, ma i nostri non la lasciano andare. Canestro di Giovannini e tripla di Pasolini significano nuovamente -5, la bomba di Palmieri dopo il canestro albanese vale il -4 (54-58). L’aggancio però non arriva: si entra nell’ultimo minuto sul -7 (54-61) e, al di là della tripla di Pasolini per il 57-62, l’Albania porta a casa la medaglia segnando i liberi della sicurezza. Finisce 58-66.

SAN MARINO-ALBANIA 58-66

SAN MARINO: Giovannini 4 (2/4, 0/4), Pasolini 14 (0/1, 4/14), Palmieri 16 (3/7, 3/8), Botteghi 2 (1/2, 0/2), Felici 22 (9/16, 0/2), Zafferani (0/1 da tre), Lioi, Miriello, Terenzi, Ronci, Rossi, Dappozzo. All.: Padovano.

ALBANIA: Prodani 3 (1/1, 0/1), Hanelli 6 (1/2, 1/3), Ndreca 10 (1/4, 2/5), Hajdari 7 (2/4, 1/2), Skendaj 18 (7/19, 0/1), Llukacej 2 (1/3), Ducellari 12 (1/3, 2/4), Memcaj 2 (0/1, 0/1), Elezi 6 (2/8 da tre), Bega (0/4, 0/1), Ropi, Grazhdani. All.: Lazimi.

Arbitri: Yilmaz (TUR), Ninkovic (SER), Haaja (FIN).

Parziali: 20-17, 34-28, 42-46, 58-66.
Rimbalzi: San Marino 43 (Felici 16), Albania 53 (Skendaj 14).
Assist: San Marino 15 (Botteghi 5), Albania 14 (Elezi 4).

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna