martedì 17 settembre 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 15 lug 2019 16:35 ~ ultimo agg. 16 lug 10:22
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Il punto di partenza è l’attuale difficoltà di collegamento tra piazzale Boscovich e la nuova Darsena a San Giuliano. Una difficoltà che penalizza il turismo ma anche le attività economiche di San Giuliano di fatto tagliate fuori dal “giro” e isolate.

Il tema è stato al centro della III commissione consigliare a Rimini (insieme all’ampliamento dei cimiteri). In discussione una mozione del consigliere di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi che, dopo averlo fatto sotto il secondo mandato Ravaioli e il primo Gnassi, è tornato a chiedere la realizzazione di un tunnel sottomarino che attraversi il porto canale. “Ricordo che nel 2001 l’Amministrazione Comunale per l’approvazione dellaVariante per il complesso residenziale La Prua”, retrostante la Darsena,- spiega Renzi – aveva ottenuto dalla proprietà 3.000.000 di euro come “oneri di urbanizzazione” da utilizzare per migliorare l’accessibilità di San Giuliano Mare.
Non è stato fatto nulla, resta solo, nei due mesi estivi, il collegamento ciclo pedonale con il piccolo traghetto dal Faro al Ristorante Quattro Colonne“. Secondo il consigliere, che ha interpellato un esperto di opere marittime, l’unica soluzione percorribile con il passaggio delle imbarcazioni è la realizzazione di un tunnel. “Un tubone sotto il fondale del porto-canale – spiega – collegato a due pozzi, di entrata e uscita, uno su Piazzale Boscovich e l’altro antistante la Darsena, realizzati con scale a chiocciola e ascensori“. Secondo Renzi un progetto sicuramente più “agevole dell’installazione, nell’ambito del Psbo, dei tre “ tuboni” sottomarini da Piazzale Kennedy con diametro di m.2,50 e la lunghezza di un km. dalla costa per lo scarico delle acque reflue in mare“.

Ma l’amministrazione non la pensa allo stesso modo. “Il tema del collegamento tra le due sponde esiste e da tempo stiamo valutando la soluzione più idonea – premette l’assessore ai lavori pubblici Jamil Sadegholvaad. “La proposta di Renzi – continua –, seppur di non impossibile realizzazione, presenta a nostro modo di vedere diversi elementi di criticità a partire dall’impossibilità di realizzare rampe di discesa al tunnel sottomarino; infatti lo stesso consigliere Renzi immagina l’accesso tramite ascensori. Tuttavia valuteremo quale possa essere la soluzione per dare una risposta adeguata all’esigenza di migliorare i collegamenti tra le due sponde”.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna