lunedì 16 settembre 2019
menu
In foto: Mulopulos
di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 29 giu 2019 10:04 ~ ultimo agg. 10:29
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Continua sabato 29 giugno la prima edizione di Eco di Donna “Evolution”, la nuova rassegna a San Giuliano Mare di Rimini dedicata alla musica d’autrice sotto la direzione artistica della cantautrice riminese Chiara Raggi, organizzata in collaborazione da Associazione San Giuliano Mare e Caffè dell’Orto.

Protagonista della serata, dalle 21.30 nella piazzetta Lacuadra dell’orto (via Lucio Lando 109), Marina Mulopulos, cantautrice italo-greca nata e cresciuta a Pisa, già voce diAlmamegretta e Malfunk, che ha scelto di percorrere la strada della sperimentazione, nel solco della grande scuola di Demetrio Stratos, ma innestandola in un repertorio “mediterraneo” in senso lato. Una rotta musicale che dalla Grecia arriva fino al Sudamerica, passando per la Sicilia, la Spagna, il Portogallo, con quella sua voce così contemporanea, ma dalla filigrana squisitamente antica, complice la chitarra intensa e il bouzuki ispirato di Paolo Del Vecchio, con lei sul palco.

Proprio come il suo repertorio, che spazia da brani originali di “Distichós” ai Radiohead, da Pino Daniele ai Beatles, l’artista stratifica in sé emozioni, richiami, suggestioni, affidati a una voce solenne e matura, dal vibrato potente, capace tanto di artifici “sintetici” quanto di sonorità che toccano le corde più sensibili dell’anima.

Infatti in canzoni come “Maghissa” e “Iati”, Marina ci consegna una voce sussurrata e intensa, calda come un velluto e capace di infinite scale. In “Elpiso” emerge la grande potenza vocale di una voce che sa essere roca e graffiante e che con l’ausilio dei suoi musicisti riesce a tratteggiare con la precisione di un pennello paesaggi mediterranei, a rievocare mondi antichi, sa graffiare, cullare dolcemente, raccontare.

L’uso del greco è esemplare, in questo percorso: amata lingua paterna ma poco nota al di fuori della Grecia, in “Distichós” essa è al tempo stesso, per Mulopulos, scrigno di emozioni e laboratorio sonoro: trama di parole.

Ore 21.30 nella piazzetta Lacuadra dell’orto. Ingresso libero. Info: 0541 29192.

MARINA MULOPULOS

Cantante italo greca che da molti anni lavora in modo sperimentale sulla voce come strumento. Marina è un’artista poliedrica, scenografa, attrice, esperta pedagogica in Belle Arti, è dotata di un talento raro nella voce che riesce a padroneggiare in maniera esemplare. Canta e scrive sia in greco che in italiano e con grande energia fonde in totale unità la forza della sua terra d’origine, la Grecia, e il suo vissuto in Italia e tutto il blues del mondo che ha ascoltato. Con la sua voce riesce a tratteggiare con la precisione di un pennello paesaggi mediterranei, a rievocare mondi antichi, sa graffiare, cullare dolcemente, raccontare gioie e dolori, emozioni e suggestioni che ognuno custodisce nella propria anima. Ha all’attivo svariate collaborazioni tra cui Almamegretta, con i quali ha realizzato dischi e concerti in Italia e all’estero.

Con la pubblicazione del suo disco da solista “Distichòs” la fantastica dote artistica della Mulopulos, capace di avvicinare le origini simili di terre generose, viene premiata con diversi riconoscimenti quali, premio della critica al festival di worldmusic Premio Andrea Parodi di Cagliari edizione 2015 e nel 2018 Premio Bianca D’Aponte ad Aversa.

Numerosi sono i concerti realizzati sia in Italia, soprattutto nell’ambito di festival di musica etnica e world (Liguria, Sardegna, Marche, Toscana, Calabria, Puglia) che all’estero, Germania al Vagabond Festival di Berlino , Polonia al Festival Il Risveglio di Primavera con tappa a Varsavia e Lublino.

Dicono di lei:

Blog Folk – Una voce che, sia sull’aspetto tecnico che delle capacità interpretative, nulla ha da invidiare a molte celebrate interpreti di area mediterranea venute fuori negli ultimi anni.

Il Manifesto – Flaviano De Luca : Una voce in grado di evocare profumi, suoni, odori di un passato in grado, e in dovere, di cristallizzare il presente. E di rendergli omaggio.

APPUNTAMENTI SUCCESSIVI ECO DI DONNA EVOLUTION:

  • sabato 6 luglio: Giulia Pratelli

  • sabato 13 luglio: Laura Benvenuti

  • venerdì 19 luglio: Mariella Nava

  • sabato 20 luglio: Crista

Tutti i concerti avranno inizio alle 21.30. Ingresso libero, alla Piazzetta Lacuadra dell’orto. Info: 0541.29192.

La rassegna è organizzata in collaborazione da Associazione San Giuliano Mare e Caffè dell’Orto.

Con il sostegno di: Generali-Agenzia Rimini XXIII Settembre; Esse Caffè; Pieri Group; A tutta randa Viaggi; Floating Resort; Locanda Il Portolotto.

Media Partner: Icaro.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna