lunedì 17 giugno 2019
menu
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti Visualizzazioni 12.882 visite
dom 5 mag 2019 09:31 ~ ultimo agg. 7 mag 00:54
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min Visualizzazioni 12.882
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI-RENATE 0-0

Prevale la paura tra Rimini e Renate, così i lombardi sono salvi ed i biancorossi vanno ai play out. Tutto rinviato quindi alla doppia sfida del 18 e 25 maggio, due sabati nei quali si deciderà la stagione. L’avversario dei ragazzi di Petrone sarà la Virtus Verona, sconfitta di misura a Gubbio nell’ultima giornata. Il doppio risultato sarà dalla parte dei romagnoli, che hanno chiuso la regular season in terzultima posizione, con gli scaligeri penultimi. Retrocede il Fano, cui non è bastata la vittoria sulla Triestina. A fine partita il presidente Giorgio Grassi si è fermato nello spogliatoio per parlare alla squadra, mentre fuori dal “Neri” è volato qualche urlo da parte dei tifosi all’indirizzo dei giocatori. L’occasione migliore è capitata nel primo tempo sui piedi di Candido, che ha fallito un rigore in movimento. Il Rimini giocherà gli spareggi senza Variola, infortunatosi al ginocchio e per il quale la stagione è finita.

IL TABELLINO
RIMINI: 1 Scotti, 3 V. Nava, 4 Venturini, 5 Ferrani, 6 Alimi, 8 Variola (7′ st 20 Palma), 14 Piccioni, 16 Volpe, 26 Kalombo, 27 Candido (22′ st 13 Petti), 29 Badjie. A disp.: 12 De Angelis, 22 G. Nava, 2 Brighi, 9 Buonaventura, 10 Cicarevic, 15 Pari, 17 Arlotti, 18 Viti, 19 Marchetti, 25 Palumbo. All. Petrone.

RENATE: 22 Cincilla, 2 Caverzasi, 3 Priola, 4 Pavan, 5 Teso, 7 Anghileri, 8 Simonetti, 9 Gomez (18′ st 19 Spagnoli), 16 Vannucci, 18 Venitucci, 25 Rossetti. A disp.: 30 Vinci, 11 Pattarello, 13 Saporetti, 21 Caccin, 23 Finocchio, 24 Ligotti, 26 Pennati. All. Diana.

ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia.
ASSISTENTI: Michele Dell’Università di Aprilia e Aristide Rabotti di Roma 2.

AMMONITI: Simonetti, Alimi, Buonaventura, Priola.

NOTE. Spettatori: 2.842 (1.581 paganti, 1.261 abbonati). Corner: 1-3.

I RISULTATI DELLA 38a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA FINALE

CRONACA E COMMENTO
Come in un giallo di Agatha Christie. I verdetti in zona retrocessione del girone B di serie C si conosceranno solo oggi poco prima delle 17, quando le partite saranno finite. Per il Rimini sono ancora tre le ipotesi percorribili: salvezza diretta (in caso vittoria sul Renate e di contemporanea mancata vittoria della Virtus Verona a Gubbio), retrocessione diretta (in caso di sconfitta e contemporanea vittoria del Fano sulla Triestina) o play out (in tutti gli altri casi). E la situazione in casa lombarda è simile, pur avendo qualche chance in più di evitare gli spareggi in caso di segno X al “Neri”. Sarà quindi partita per cuori forti. I biancorossi la affronteranno senza gli infortunati Danso e Simoncelli e gli squalificati Montanari e Guiebre. Rientrano Arlotti e Marchetti, che partono dalla panchina. Torna titolare Alimi, affiancato sulla mediana da Variola e Badjie. In attacco Volpe e Piccioni, supportati da Candido.

In casa neroazzurra appiedati dal giudice sportivo Guglielmotti, Quaini e Rada.

Per riempire gli spalti il più possibile il Rimini FC ha previsto in un solo euro il costo del biglietto per tutti i settori (valgono gli abbonamenti). Prima del calcio d’inizio il portiere del Rimini Francesco Scotti riceve dal presidente Giorgio Grassi una maglia per le 200 presenze in biancorosso.

Rimini in maglia a scacchi biancorossi, in tradizionale maglia nerazzurra gli ospiti. 3-4-1-2 per entrambe le squadre.

La partita. Il calcio d’inizio viene dato alle 15:05 per far iniziare tutte le partite alla stessa ora (su un campo si era in ritardo). Prova a partire forte la formazione biancorossa.
Dopo due giri di lancette Simonette intercetta con un braccio al limite dell’area il tentativo di assist di Piccioni per Candido. L’arbitro lascia proseguire.
Al 12′ Candido in area per Piccioni, che si sistema il pallone con una mano. L’arbitro ferma il gioco.
Al 17′ il Rimini conquista il primo corner con Kalombo. Batte Candido, la difesa nerazzurra rinvia.
Al 19′ l’azione più bella della partita: Venturini in avanti, velo di Kalombo, Piccioni allarga per Variola, imbucata per Kalombo, che mette un pallone rasoterra che chiede solo di essere sospinto in rete, ma il destro di Candido è a fondo campo.
Al 28′ la punizione dalla trequarti di Candido è alta per tutti, la sfera si perde a fondo campo.
Alla mezzora Cincilla mette i pugni sulla punizione di Candido, che aveva cercato il cross.
Al 37′ non si completa la triangolazione Volpe-Piccioni-Volpe, il pallone di ritorno dell’ex Teramo è troppo lungo e Cincilla arriva prima dell’attaccante biancorosso.
È il Rimini a tenere in mano il pallino del gioco.
Al 44′ il cross da sinistra di Priola viene solo sfiorato di testa da Gomez.
Al 45′ il Renate batte il suo primo corner: la parabola di Venitucci è direttamente tra le braccia di Scotti.
Si va all’intervallo sullo 0-0.

Il secondo tempo inizia alle ore 16:11. Pronti, via e Volpe con un rimpallo conquista palla, ma Caverzasi lo ferma con mestiere.
Al 2′ i lombardi battono il secondo angolo della loro partita: Venitucci calcia in mezzo, Volpe spazza l’area.
Al 4′ Gomez può calciare a tu per tu con Scotti, diagonale fuori, ma si alza la bandierina a segnalare la posizione irregolare del numero 9 nerazzurro.
Al 7′ Variola deve lasciare il campo per infortunio, al suo posto entra Palma.
Al 21′ punizione dall’out di destra di Venitucci: Pavan si ritrova il pallone sui piedi in area, può prendere la mira e calciare, ma il suo tiro-cross non trova compagni pronti alla deviazione.
Al 24′ lancio di Petti per Volpe, che sfonda a sinistra ma prima che riesca a servire Nava (che conclude comunque fuori) si trascina la sfera oltre la linea di fondo.
Al 28′ terzo corner per i lombardi: la traiettoria disegnata da Venitucci è troppo lunga. Niente di fatto.
Al 29′ lancio di Palma per Kalombo, che crea scompiglio nell’area del Renate, il suo tiro-cross è però a fondo campo.
Tre i minuti di recupero.

Finisce 0-0. Il Renate è salvo. La salvezza del Rimini (terzultimo al termine della regular season con 39 punti) passerà dai play out, nei quali affronterà la Virtus Verona (penultima a quota 38) con il vantaggio del doppio risultato a disposizione. Andata a Verona sabato 18 maggio, ritorno al “Neri” sabato 25.

IL DOPOGARA

____________________

Quest’anno la trasmissione di Icaro Sport “Calcio.Basket” premierà il gol più bello del Rimini FC nella stagione del ritorno in serie C.

L’iniziativa è in collaborazione con Nuova Ricerca, sponsor della trasmissione.

Vota il gol più bello:

Visualizza risultati

Loading ... Loading ...
Altre notizie
di Icaro Sport
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna