mercoledì 19 giugno 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
dom 5 mag 2019 19:56 ~ ultimo agg. 22:22
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Print Friendly, PDF & Email

Ravenna – Imolese 3-3

IL TBELLINO
Ravenna: Venturi; Boccaccini, Jidayi, Lelj (c); Eleuteri (dal 84’ Gudjohnsen), Papa, Esposito, Maleh (dal 71’ Martorelli), Barzaghi; Raffini (dal 62’ Nocciolini), Galuppini (dal 71’ Selleri). All. Foschi (a disp. Spurio, Martorelli, Nocciolini, Selleri, Bresciani, Ronchi, Scatozza, Gudjohnsen, Siani, Sabba, Trovade, Mancini).

Imolese: Rossi; Sciacca (dal 46’ Zucchetti), Boccardi, Carini, Fiore; Valentini (c) (dal 66’ Ranieri), Bensaja, Gargiulo; Mosti (dal 74’ Giovinco); Rossetti (dal 46’ De Marchi), Lanini. All. Dionisi (a disp. Turrin, Tissone, Varutti, Cappelluzzo, Giannini, Zucchetti, Ranieri, Carraro, Giovinco, De Marchi).

Arbitro: Nicolò Cipriani (assistenti Robert Avalos e Antonio Catamo).

Marcatori: 2’ aut. Sciacca (Imo), 37’ Papa (Rav), 38’ Maleh (Rav), 45’ Gargiulo (Imo), 59’ Lanini
(Imo), 80’ De Marchi (Imo).

Ammoniti: 27’ Jidayi (Rav), 39’ Boccardi (Imo), 49’ Bensaja (Imo), 73’ Carini (Imo), 83’ Papa (Rav).

Recupero: 0’ e 3’.

I RISULTATI DELLA 38a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA CLASSIFICA FINALE

COMMENTO
Dal disastro iniziale, al trionfo finale: un pomeriggio pazzo porta l’Imolese al terzo posto, miglior piazzamento della storia rossoblu, che consente alla squadra di mister Dionisi di entrare ai play-off direttamente nella fase nazionale. Impossibile pronosticare un esito del genere dopo 40 minuti, quando l’Imolese era sotto 3-0 al Benelli e la Feralpi era in vantaggio con il Pordenone: dopo il gol di Mario Gargiulo, invece, è cambiato tutto. I rossoblu hanno giocato con un piglio diverso nella ripresa, trascinata dai bomber Lanini e De Marchi, che hanno trovato i gol del pareggio. Altro grande protagonista del match Gian Maria Rossi, autore di un vero miracolo su Nocciolini sul punteggio di 3-2. Ora è il momento di festeggiare questo fantastico risultato: l’Imolese ha scritto una pagina di storia, ma la «favola» rossoblu non è finita. Sotto con i play-off: gara d’andata il 19 maggio, fuori casa; il match di ritorno mercoledì 22 al Romeo Galli.

CRONACA
1’ – FISCHIO D’INIZIO. Mister Dionisi rinuncia al diffidato Carraro davanti alla difesa: al suo posto Bensaja, con Valentini e Gargiulo di fianco. In avanti scelta la coppia Rossetti – Lanini. Nel Ravenna solo panchina per l’ex Selleri e per il bomber Nocciolini: è Raffini ad affiancare Galuppini davanti.
2’ – GOL RAVENNA. Subito in vantaggio i padroni di casa. Dagli sviluppi di una palla inattiva la palla arriva in area di rigore a capitan Lelj, che calcia in mezzo e trova la sfortunata deviazione di Sciacca nella propria porta. Imolese subito sotto, serve reagire subito.
7’ – La reazione tarda ad arrivare, continua ad attaccare la squadra di casa: questa volta è Maleh a provare il sinistro da fuori dopo una combinazione fortuita con il direttore di gara. Palla alta di poco, si resta sull’1-0.
16’ – Bellissima azione dei padroni di casa, che sfiorano il 2-0: cambio di gioco di Boccaccini per Barzaghi, che tiene in campo il pallone, salta Sciacca e crossa in mezzo per la splendida girata volante di Galuppini, che termina alta di un soffio dopo la deviazione di Rossi. Gradisce il pubblico del Benelli, Imolese ancora alla ricerca della propria identità di gioco.
19’ – Ancora Ravenna, ancora Galuppini: il numero 7 questa volta ci prova di testa sul cross dalla trequarti di Eleuteri, ma Rossi dice di no.
21’ – Primo squillo rossoblu: ottimo scambio Rossetti – Mosti, palla in verticale per Lanini che rientra sul sinistro e cerca l’angolo lontano, ma la palla termina ampiamente a lato.
25’ – Sempre Ravenna pericoloso: pericoloso passaggio in orizzontale di Bensaja intercettato da Eleuteri, che si invola e crossa sul secondo palo per Galuppini, che trova il pallone in spaccata ma non centra la porta.
29’ – Imolese in bambola: ci provano Barzaghi e Galuppini, ma in qualche modo la difesa rossoblu se la cava. Intanto il Ravenna spreca un altro calcio d’angolo, l’ennesimo.
37’ – GOL RAVENNA. Raddoppio meritato dei padroni di casa. E’ la zampata di Papa a portare i giallorossi sul 2-0, che continuano a sfondare sulle corsie esterne.
38’ – GOL RAVENNA. Tris giallorosso, Imolese al tappeto: ci prova Galuppini, Rossi salva ma arriva il tap-in di Maleh da due passi. Padroni di casa che arrivano per primi su tutti i palloni, rossoblu irriconoscibili.
44’ – Si fa vedere in avanti l’Imolese: bel sinistro di Gargiulo dal limite, Venturi risponde presente e
mette in calcio d’angolo.
45’ -GOL IMOLESE. E’ lo stesso Gargiulo (come al solito tra i più positivi in trasferta) a siglare il gol che riapre la partita: Carini svetta sul tiro dalla bandierina, salvataggio sulla linea dei padroni di casa ma in mischia ci pensa il centrocampista napoletano a mettere il pallone in rete. Si riaccende la speranza per i rossoblu.
45’ – FINE PRIMO TEMPO. Si chiude sul 3-1 la prima frazione: dominio giallorosso, ma il gol nel finale di Gargiulo può ridare energia all’Imolese. Serve un’impresa, anche perché a Salò la Feralpi è in vantaggio per 1-0 sul Pordenone.

46’ – INIZIO SECONDO TEMPO. Doppio cambio per l’Imolese: mister Dionisi inserisce Zucchetti e De Marchi per Sciacca e Rossetti. Nessuna sostituzione in casa giallorossa.
54’ – Imolese che ha iniziato con buon piglio la ripresa: ci prova Zucchetti col sinistro dai 30 metri, palla di poco a lato.
59’ – GOL IMOLESE. Ancora Gargiulo protagonista, con un tiro dai 30 metri che diventa un assist per gli attaccanti rossoblu: De Marchi in spaccata spizza, Venturi risponde ma arriva il tap-in a porta vuota di Lanini. E’ 3-2, l’Imolese torna in partita in maniera un po’ casuale.
67’ – Alla ricerca del pari l’Imolese: Mosti ci prova al volo di sinistro, Venturi blocca a terra senza problemi. Passa un minuto e ancora rossoblu pericolosi, stavolta con Lanini: il destro a giro del numero 17 non impensierisce il portiere giallorosso, ma il pallino del gioco è totalmente nelle mani dell’Imolese, che ora crede nel pareggio.
74’ – Gran calcio di punizione di Esposito: palla a lato di un soffio.
78’ – Rossi tiene in vita l’Imolese. Miracolo del portiere rossoblu su Nocciolini, che si mangia un’occasione colossale dopo che Selleri aveva rubato palla a Carini in uscita. Imolese che ora sembra un po’ stanca.
80’ – GOL IMOLESE. Gol mangiato, gol subito: la legge del calcio si ripete e De Marchi non perdona. Grande girata del numero 30 rossoblu sul cross dalla trequarti di Zucchetti e Imolese che trova il pari dopo essere stata sotto di 3 reti e aver rischiato più volte il tracollo. Che cuore ragazzi!!!
89’ – De Marchi sul primo palo, Venturi si allunga e mette in corner. Si resta sul 3-3, un risultato che darebbe il terzo posto all’Imolese visto il 2-2 che sta maturando al Lino Turina di Salò.
90’ + 3’ – FISCHIO FINALE. E’ finita: l’Imolese è terza grazie ad una grande rimonta e giocherà i play- off direttamente dalla fase nazionale.

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA
Filippo Ghinassi, direttore sportivo Imolese: «La partita di oggi è stata particolare: abbiamo fatto tutto e il contrario di tutto, ma alla fine abbiamo portato a casa il risultato e l’obiettivo, grazie al pareggio di Salò. Siamo estremamente soddisfatti: ora salteremo due turni di play-off e questo ci darà l’opportunità di recuperare le forze e gli infortunati per dare il massimo quando torneremo in campo. Non abbiamo mai smesso di alzare l’asticella: nei play-off ce l’andremo a giocare con leggerezza, come abbiamo sempre fatto per tutta la stagione. Proveremo a sognare, vogliamo regalarci un’emozione».

Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «Oggi più che il terzo posto vorrei rimarcare la prova di carattere dei ragazzi. Quando fai male a livello di prestazione, non ti riconosci e vai sotto 3-0 in trasferta, è molto difficile reagire: siamo riusciti a farlo e, alla fine, abbiamo centrato il risultato e l’obiettivo. Tante volte ho fatto i complimenti alla squadra per la prestazione: oggi non posso farlo, ma è giusto dar loro i meriti per come sono rimasti in partita. Nell’intervallo ho detto ai ragazzi quello che pensavo: oggi probabilmente sono state toccate le corde giuste e la squadra ha reagito. Affronteremo i play-off con consapevolezza ed ambizione, ma anche con leggerezza. Quello che dovevamo fare l’abbiamo già fatto, anche se è ovvio che non ci vogliamo accontentare. Dobbiamo prepararci al meglio in queste due settimane: per tanti di noi, me compreso, sarà la prima volta che affronteremo una partita di questa importanza».

Andrea Casadio
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna