mercoledì 18 settembre 2019
menu
In foto: Il gol di Sirignano al 34' pt (ElevenSports)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti Visualizzazioni 11.845 visite
dom 19 mag 2019 09:30 ~ ultimo agg. 21 mag 01:10
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min Visualizzazioni 11.845
Print Friendly, PDF & Email

VIRTUS VERONA-RIMINI 1-0

Nulla è perduto. La gara d’andata dei play out conferma la scarsa propensione al gol del Rimini, che esce dal primo round con la Virtus Verona sconfitto di misura, al termine di una gara in cui forse il pareggio sarebbe stato il punteggio più giusto. Ma mentre i ragazzi del presidente-allenatore Fresco hanno trovato il gol con l’uomo play out Sirignano (al terzo centro in carriera negli spareggi salvezza), i biancorossi non sono riusciti a superare Giacomel. Le occasioni più clamorose in apertura di match, con una deviazione aerea di Volpe, e in chiusura, prima con Piccioni, che fallisce l’aggancio a due passi dalla porta avversaria, poi con Buonaventura, che si inventa una giocata spettacolare che con un po’ più di fortuna gli sarebbe valsa il gol dell’anno. Il Rimini ha anche reclamato un rigore per un tocco di mano in area di Rossi che il signor Robilotta non ha punito. Ma la prestazione da parte dei ragazzi di Petrone non è mancata. Al ritorno, tra sette giorni al “Romeo Neri” (calcio d’inizio alle ore 15:00), il Rimini almeno un gol dovrà però realizzarlo per rimanere in C perché adesso la bilancia si è spostata dalla parte della Virtus Verona e per centrare la missione salvezza Ferrani e compagni dovranno vincere, con qualunque risultato, ma vincere.

IL TABELLINO
VIRTUS VERONA:  12 Giacomel, 4 Rossi, 6 Giorico, 7 Danti (37′ st 24 Grandolfo), 14 Ferrara (43′ st 16 Rubbo), 20 Lavagnoli, 23 Manfrin, 28 Sirignano, 29 Casarotto, 31 Nolé (1′ st 10 Grbac), 32 Onescu. A disp.: 1 Sibi, 2 Pinton, 5 Trainotti, 9 Manarin, 13 Lancini, 15 Frinzi, 25 Danieli, 33 Goh, 22 Chironi. All. Fresco.

RIMINI: 1 Scotti, 3 V. Nava, 5 Ferrani, 6 Alimi, 11 Guiebre, 16 Volpe (35′ st 9 Buonaventura), 19 Marchetti, 26 Kalombo (12′ st 23 Bandini), 27 Candido (35′ st 10 Cicarevic), 29 Badjie (13′ st 14 Piccioni), 30 Montanari (45′ st 20 Palma). A disp.: 22 G. Nava, 4 Venturini, 12 De Angelis, 13 Petti, 15 Pari, 17 Arlotti, 18 Viti. All. Petrone.

ARBITRO: Ivan Robilotta di Sala Consilina.
ASSISTENTI: Tiziano Notarangelo di Cassino e Simone Assante di Frosinone.
QUARTO UFFICIALE: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia.

RETE: 35′ pt Sirignano.

AMMONITI: Kalombo, Guiebre, Ferrani, Alimi, Grbac, Danti, V. Nava, Cicarevic.

NOTE. Corner: 8-5.

CRONACA E COMMENTO
Prima delle due sfide play out che decideranno la stagione di Rimini e Virtus Verona. Si parte allo stadio “Gavagnin-Nocini”, del quale i biancorossi hanno un brutto ricordo con quello 0-3 che costò la panchina a Martini. Mister Petrone ritrova Montanari e Guiebre, che hanno scontato la squalifica, e Bandini, tornato a pieno regime. Assenti Variola, Simoncelli, Danso, Pierfederici e Brighi. Il presidente-allenatore Fresco recupera Giacomel e Danti, unico indisponibile lo squalificato N’Ze.

In blu la Virtus Verona, Rimini in maglia a scacchi biancorossi. Si gioca sotto la pioggia.

La partita. Dopo poco più di un minuto punizione dall’out di destra di Giorico, la retroguardia romagnola mette in fallo laterale.
Al 7′ il sinistro di Manfrin da fuori area è lontano dal bersaglio.
All’8′ punizione da sinistra di Candido, Volpe devia di testa e Giacomel deve intervenire, riprende Nava che conclude fuori. Occasione per i biancorossi.
Al 10′ altro calcio da fermo di Candido, ancora da sinistra. La sfera arriva sul secondo palo a Nava, che cerca di rimettere in mezzo, pallone messo fuori dalla difesa veneta.
Al 15′ punizione di Manfrin per Rossi, Scotti respinge in angolo, il primo della partita. Sugli sviluppi commesso un fallo dagli attaccanti di casa.
Al 18′ corner di Manfrin per Rossi, il cui colpo di testa è alto, ma c’è stata una deviazione. La Virtus Verona batte altri due tiri dalla bandierina di fila, nulla di fatto.
Al 21′ Candido al limite dell’area finta il destro, si sistema il pallone sul sinistro e calcia, il suo tiro è bloccato da Giacomel.
Primo metà tempo all’insegna dell’equilibrio.
Al 25′ terza punizione da sinistra di Candido: Ferrani viene anticipato, poi la difesa della Virtus allontana.
Al 26′ sugli sviluppi di una rimessa laterale, Nava mette fuori area di testa, Manfrin si coordina dal limite, il suo sinistro è di poco alto.
Al 29′ la quarta, batte sempre Candido, Giacomel esce e ribatte di pugno.
Al 32′ la Virtus Verona beneficia di due corner consecutivi, nessun pericolo per la porta di Scotti.
Al 35′ punizione di Manfrin, Onescu sfiora di testa, Sirignano da due passi scaraventa in rete, con Scotti che può solo toccare. 1-0 e primo gol stagionale per l’ex Santarcangelo (al terzo centro in nove gare di play out).
Al 39′ Ferrara tenta lo strappo in velocità, commette fallo su Kalombo (non rilevato dall’arbitro) e tenta il diagonale, parato a terra da Scotti.
Al 42′ Kalombo in avanti per Candido, che tenta il destro dal limite dell’area, la sfera sorvola la traversa.
Al 45′ Guiebre in area per Montanari, che si allunga il pallone oltre la linea di fondo.
Si va all’intervallo, dopo un minuto di recupero, con i veneti avanti di un gol.

Si gioca la ripresa. Al 5′ la rasoiata di Manfrin termina a lato.
Al 7′ il Rimini batte il suo primo corner, battuto lungo da Candido, Ferrani ci prova di testa, la sfera resta lì, ci riprova Ferrani, che non riesce a tenere in campo il pallone.
Al 10′ Ferrara recupera palla e va via a sinistra, Danti non ci arriva, ma alle sue spalle arriva Grbac, che dal dischetto grazia il Rimini spedendo a lato.
Al 13′ secondo corner per i biancorossi: Candido cerca Ferrani, anticipato da Giacomel in uscita, intanto Marchetti finisce a terra nel corpo a corpo con Onescu. Poi la sfera perviene sui piedi di Nava, la cui battuta viene deviata fuori.
Al quarto d’ora Montanari in area per Piccioni, fermato sul più bello da Sirignano.
Al 17′ Candido per Alimi, entrata in scivolata di Manfrin, tutto regolare.
Al 18′ combinazione Lavanoli-Banti-Grbac, sfera a Ferrara, che tenta la conclusione a giro, pallone a fondo campo.
Al 21′ la punizione dai 25 metri di Manfrin è potente ma non precisa, sfera oltre la traversa.
Al 23′ Candido mette a centro area da calcio piazzato, un difensore devia in corner.
Al 24′ sul cross di Piccioni c’è il tocco di mano di Giorico. I giocatori biancorossi chiedono il rigore, per il direttore di gara è solo angolo.
Al 29′ Piccioni allarga per Guiebre, che dall’out di sinistra mette in mezzo un pallone basso, Giacomel blocca.
Alla mezzora Ferrara guadagna un angolo per i suoi. Montanari colpisce di testa, poi la ripartenza dei biancorossi è fermata in maniera fallosa da Grbac, ammonito.
Al 34′ sugli sviluppi di un angolo, Guiebre tenta la battuta da fuori area, ma svirgola la conclusione.
Al 40′ sponda di Buonaventura per Piccioni, che da posizione ottimale non riesce ad agganciare. Opportunità clamorosa non sfruttata dall’ex Teramo.
Al 45′ Grandolfo per Grbac, che avanza a sinistra, entra in area e spara, Scotti salva di piede.
Cinque i minuti di recupero.
Al 46′ Lavagnoli ci prova dai 25 metri, Scotti vola e devia in corner. Nulla di fatto sugli sviluppi.
Al 49′ Buonaventura apre a sinistra per Guibre, cross alto per lo stesso Buonaventura, che con una semirovesciata spettacolare manda la sfera alta di un niente.
Al 50′ Cicarevic è in ritardo e commette fallo su Giacomel, rimediando anche il giallo.
Il primo round finisce 1-0 per la Virtus Verona. Si replica domenica prossima alle ore 15:00 allo stadio “Romeo Neri”. Per salvarsi il Rimini dovrà vincere.

IL DOPOGARA

____________________

Quest’anno la trasmissione di Icaro Sport “Calcio.Basket” premierà il gol più bello del Rimini FC nella stagione del ritorno in serie C.

L’iniziativa è in collaborazione con Nuova Ricerca, sponsor della trasmissione.

Vota il gol più bello:

Visualizza risultati

Loading ... Loading ...
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Roberto Bonfantini   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna