mercoledì 19 giugno 2019
menu
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 31 mag 2019 16:51 ~ ultimo agg. 18:18
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Print Friendly, PDF & Email

Via libera ieri in consiglio comunale alla variazione di bilancio di previsione necessaria per ristrutturazione e adeguamento di scuole, palestre e impianti sportivi. 16 i voti favorevoli e 6 i contrari. L’intervento più consistente riguarda l’anticipazione al 2019 delle opere da 2,9 milioni alla scuola di via Gambalunga, inizialmente previste per il 2020. Tra gli altri interventi figurano anche la progettazione di un parcheggio interrato in corrispondenza della rotatoria Fellini nell’ambito del Parco del Mare e 220mila euro per il rinnovo dell’autoparco attraverso l’acquisizione di 20 automezzi a basso impatto ambientale. Intervenendo sul tema, il consigliere Mario Erbetta di Rinascita Civica è tornato anche sul Trc (o Metromare) prendendo spunto dai 200mila euro annunciati per la segnaletica delle stazioni: “il fatto che i soldi vengano messi a bilancio adesso, significa che si sapeva già che non sarebbe partito per l’estate, anche se si è detto il contrario”. “Perché non è ancora partito?” ha chiesto Erbetta. “Quale omologazione manca e perché non si è partiti con i vecchi bus come si era detto? Chi pagherà il mancato incasso dell’estate?” aggiunge. A rispondere l’assessore Roberta Frisoni che ha tranquillizzato sull’omologazione: “i mezzi che circoleranno sul Metromare sono i medesimi che circolano già a Parma ma completamente elettrici – ha spiegato – quindi si tratta di una piccola estensione tecnica”. “Abbiamo tentato una messa in esercizio estiva sulla quale è ancora pendente una richiesta all’Ustif e auspichiamo che i tempi burocratici si possano velocizzare.

La parte più sostanziosa della variazione per quanto riguarda gli investimenti riguarda infatti gli interventi alle scuole – spiega l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasiniche l’amministrazione ha deciso di anticipare al 2019 e che comprendono sia adeguamenti e lavori per certificazioni, sia vere e proprie ristrutturazioni e realizzazioni ex novo”. In questa seconda categoria rientra l’intervento allascuola Ferrari: a seguito del finanziamento riconosciuto dal Miur di 900 mila euro, l’Amministrazione ha deciso di anticipare al 2019 le opere alla scuola di via Gambalunga, inizialmente previsto per il 2020, per una somma complessiva di 2,9 milioni. Sono inoltre previsti interventi capillari per l’adeguamento di alcune strutture scolastiche, finanziate in parte attraverso contributi regionali: la primaria Boschetti Alberti, scuola infanzia Celle e scuola primaria Fellini, la scuola secondaria di primo grado Bertola e la scuola primaria Gaiofana. Sul fronte delle strutture sportive, la variazione di bilancio comprende gli adeguamenti infrastrutturali allo stadio Romeo Neri necessari per l’iscrizione al campionato dalla Lega Pro (200mila euro): si tratta di un intervento all’impianto di illuminazione e la sostituzione dei seggiolini delle tribune realizzati entro l’estate. In programma inoltre opere alla palestra della scuola secondaria di primo grado Bertola (102mila euro, per metà finanziati dai contributi regionali) e all’impianto sportivo di Rivabella (90mila euro). Tra le opere, la progettazione di un parcheggio interrato in corrispondenza della rotatoria Fellini nell’ambito del Parco del Mare e 105mila euro destinati alla manutenzione delle strade. Compresi negli investimenti anche il rinnovo dell’autoparco attraverso l’acquisizione di 20 automezzi a basso impatto ambientale per 220mila euro.

Il consiglio ha inoltre approvato (15 favorevoli, 2 contrari e 5 astenuti) il riconoscimento del debito fuori bilancio per l’intervento urgente al manto stradale in Via San Vito in corrispondenza del cavalcavia dell’autostrada A14 in zona San Vito per 50mila euro. I lavori sono attualmente in corso si completeranno entro la prima settimana di giugno.

All’ordine del giorno anche due ratifiche rispetto ad una rimodulazione del quadro economico per i tratti 1 e 8 del Parco del Mare finanziati attraverso l’asse 5 del Por-Fesr e a contributi di enti terzi al Comune (pari a circa 11mila euro). Entrambe le ratifiche sono state approvate con 16 voti favorevoli e 6 contrari.

Notizie correlate
di Redazione   
di Sabrina Campanella   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna