venerdì 20 settembre 2019
menu
In foto: Il pareggio di Kouko (ElevenSports)
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 6 minuti Visualizzazioni 9.136 visite
dom 7 apr 2019 09:35 ~ ultimo agg. 8 apr 23:59
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 6 min Visualizzazioni 9.136
Print Friendly, PDF & Email

ALBINOLEFFE-RIMINI 1-1

Peccato! Perché il Rimini a Bergamo avrebbe meritato qualcosa in più del punto che lo lascia malinconicamente in fondo alla classifica. I ragazzi di Petrone entrano in campo finalmente con ascia e scudo e nel primo tempo non concedono nulla all’Albinoleffe (il primo pericolo arriva subito prima dell’intervallo con la traversa di Sibilli). E, trovato il vantaggio al 39′ con Piccioni, che finalmente si sblocca, gestiscono la gara senza correre troppi rischi (a parte la suddetta traversa). Ma con il passare dei minuti nella seconda parte della frazione i lombardi guadagnano campo, arriva così il pareggio di Kouko. E nel finale i romagnoli rischiano anche la beffa, con Mondonico che da centro area spara oltre la traversa il pallone del possibile ribaltone. Sarebbe stata una punizione troppo pesante per i biancorossi, che hanno accusato il pareggio (è venuta fuori nei minuti finali tutta la fragilità psicologica di questa squadra). La classifica rimane la peggiore, con il Rimini ultimo per gli scontri diretti con il Fano, ma la salvezza diretta è a tre lunghezze (non due per gli scontri diretti sfavorevoli anche con la Virtus Verona) e se la truppa di Petrone giocherà con questo spirito almeno la i tifosi biancorossi potranno sperare.

IL TABELLINO
ALBINOLEFFE: 1 Cortinovis, 4 Gavazzi, 5 Sbaffo (31′ st 9 Razzitti), 6 Gusu, 10 Gelli (18′ st 24 Ruffini), 13 Mondonico, 16 Romizi (18′ st 15 Nichetti), 17 Giorgione, 23 Sibilli (12′ st 11 Kouko), 31 Riva, 32 Cori. A disp.: 12 Athanasiou, 22 Coser, 14 Stefanelli, 18 Mandelli, 21 Calì, 28 Galeandro, 29 Sabotic. All. Marcolini.

RIMINI: 1 Scotti, 3 V. Nava (39′ st 23 Bandini), 4 Venturini, 5 Ferrani, 6 Alimi (38′ st 20 Palma), 14 Piccioni (17′ st 17 Arlotti), 16 Volpe, 19 Marchetti, 26 Kalombo (39′ st 11 Guiebre), 27 Candido (31′ st 29 Badjie), 30 Montanari. A disp.: 22 G. Nava, 2 Brighi, 9 Buonaventura, 10 Cicarevic, 18 Viti. All. Petrone.

ARBITRO: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore.
ASSISTENTI: Francesco Santi di Prato e Stefano Lenza di Firenze.

RETE: 39′ pt Piccioni, 34′ st Kouko.

AMMONITI: Mondonico, Riva, Giorgione.

NOTE. Corner: 2-4.

I RISULTATI DELLA 31a GIORNATA DEL CAMPIONATO DI SERIE C GIRONE B E LA NUOVA CLASSIFICA

CRONACA E COMMENTO
Dopo il deludente 0-0 interno con il Fano, il Rimini (ora ultimo in classifica per gli scontri diretti sfavorevoli con i marchigiani) affronta un altro scontro diretto in chiave salvezza, a Bergamo, con l’Albinoleffe. I lombardi hanno tre punti in più dei romagnoli (rispettivamente 36 e 33). All’andata i biancorossi si imposero 3-2.

In casa Rimini assenti gli infortunati Variola, Petti, Danso e Simoncelli. Confermati difesa e centrocampo, l’unica novità è Piccioni in attacco al posto di Arlotti in coppia con Volpe.

Rimini in maglia tradizionale a scacchi biancorossi, in maglia blu e celeste i padroni di casa. Prima del calcio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento in ricordo delle vittime del terremoto de L’Aquila di dieci anni fa. Nel settore ospiti i tifosi della Curva Est espongono uno striscione, dopo i 30 Daspo di ieri, con scritto: “A.A.A. Cercasi personale… Torneremo”.

La partita. Si gioca. Prova a partire forte l’Albinoleffe, ma i biancorossi non si lasciano intimorire.
La prima occasione è per il Rimini: al 6′ Piccioni cicca la battuta da dentro l’area.
Al 7′ Candido prova a superare l’estremo di casa con un lob, sfera a lato.
Al 9′ stacco aereo di Cori, Sibilli è in fuorigioco. L’arbitro ferma il gioco.
All’11’ cross da destra di Kalombo, Gavazzi mette oltre la linea di fondo. Il primo corner della partita è per i romagnoli. Nulla di fatto sugli sviluppi, con Cori che di testa anticipa tutti.
Buon avvio dei ragazzi di Petrone.
Al 13′ Kalombo in orizzontale, velo di Piccioni a favorire la conclusione di Candido, Gavazzi devia in angolo. Battuto sul secondo palo, pallone recuperato da Cortinovis in uscita.
Al 18′ punizione dall’out di destra di Candido, che prova uno schema improbabile, la retroguardia bergamasca allontana.
Al 19′ a terra contemporaneamente Cori e Sbaffo, dopo due contrasti con i giocatori ospiti. Questo sottolinea lo spirito per una volta guerriero dei biancorossi.
Al 21′ Cori prova a girarsi in area, fermato dalla retroguardia riminese.
Al 23′ Montanari avanza, una volta al limite dell’area rientra sul sinistro e tenta il tiro, sfera che sibila di poco a lato, con l’estremo locale proteso in tuffo.
Al 24′ traversone basso da destra di Giorgione, Venturini spazza.
Al 25′ cross da sinistra di Sbaffo per Giorgione, che gira di testa oltre la traversa, ma è in fuorigioco.
Al 27′ Riva in area per Giorgione che, defilato, prova un tocco di tacco, Candido recupera la sfera e lancia in avanti Volpe, po fermato.
Al 28′ cross da sinistra di Sbaffo, Cori sfiora di testa, pallone che sfila a lato.
Al 29′ Valerio Nava si accentra e sparea da fuori area, sfera lontana dal bersaglio.
Alla mezzora i padroni di casa protestano per questo contatto in area tra Sibilli e Marchetti, che tocca involontariamente la sfera con una mano.
Al 31′ il terzo angolo per il Rimini: Piccioni finisce a terra in area, ma non c’è fallo, nulla di fatto.
Al 32′ il tiro di Alimi è ribattuto da Riva.
Al 34′ Sibilli parte a destra, avanza, poi serve Sbaffo, che cerca di nuovo Sibilli in area, ma il numero 23 dell’Albinoleffe è finito in fuorigioco.
Al 39′ il Rimini si porta in vantaggio: Candido lavora bene palla a sinistra, poi la mette al centro, Cortinovis riesce solo a sfiorare, Kalombo in due tocchi serve Piccioni che di prima da pochi passi può insaccare la sua prima rete con la maglia biancorossa, che è anche la prima della stagione. Una liberazione. Anche Scotti lascia la sua porta per abbracciare l’attaccante ex Santarcangelo.
Due i minuti di recupero.
Al 47′ Sibilli di testa centra la traversa, poi Scotti di pugno mette in angolo. Ma non c’è tempo per la battuta. Squadre negli spogliatoi con il Rimini meritatamente in vantaggio di un gol.

Si gioca la ripresa, con in campo gli stessi 22 giocatori. E inizia a piovere a Bergamo.
Al 4′ Giorgione guadagna un angolo, ma la sua azione è vanificata dalla posizione irregolare. L’Albinoleffe non ha ancora battuto neanche un corner.
Al 6′ traversone di Sbaffo, la retroguardia biancorossa rinvia, poi Ferrani allontana.
All’8′ Valerio Nava concede il primo corner del match per i locali. Nulla di fatto sugli sviluppi.
Al 12′ il cross di Sbaffo è troppo lungo e si perde direttamente a fondo campo.
L’Albinoleffe non riesce ad alzare i ritmi di gioco ed il Rimini si difende con ordine, su un campo che inizia a diventare pesante.
Al quarto d’ora iniziativa a sinistra del neoentrato Kouko, provvidenziale sul suo pallone basso l’intervento di Marchetti, che allontana la minaccia.
Al 16′ Kalombo da destra mette al centro per Candido, che controlla e conclude a fondo campo.
Al 19′ della ripresa rimessa di Venturini, che scambia con Kalombo e mette in mezzo, Volpe non ci arriva e Cortinovis può recuperare la sfera.
Pochi secondi dopo, dall’altra parte del campo, Sbaffo di testa per Ruffini, che conclude in corsa, diagonale largo.
Al 26′ punizione dall’out di destra di Giorgione, svetta Kouko, Scotti respinge salvando il risultato.
I bergamaschi costringono i biancorossi nella loro metà campo.
Al 31′, con l’ingresso in campo anche di Razzitti, Marcolini schiera tre punte.
Al 34′ l’Albinoleffe pareggia: Ruffini allarga per Riva, cross al centro, sponda di Cori per Kouko, che controlla e da due passi trafigge Scotti. 1-1.
Triplo cambio per Petrone per l’assalto finale: dentro Palma, Bandini e Guiebre, fuori Alimi, Nava e Kalombo.
Al 40′ punizione dai 25 metri per il Rimini: Badjie calcia di sinistro, Cortinovis vola e devia in corner. Nulla di fatto anche questa volta sugli sviluppi del tiro dalla bandierina.
Al 43′ Palma per Guiebre, la battuta di Arlotti è troppo debole per creare grattacapi al portiere di casa.
Al 45′ Mondonico controlla in area e da posizione favorevole alza la mira.
Cinque i minuti di recupero.
Al 47′ l’Albinoleffe batte il suo secondo corner.
Il Rimini ha accusato il colpo e chiude in affanno.
Finisce 1-1. I biancorossi tornano a casa con un punto che sta stretto per quanto prodotto, pur non costruendo (gol a parte) altre grandi occasioni. E in classifica restano ultimi, a quota 34, gli stessi del Fano (che si fa preferire per gli scontri diretti favorevoli).

IL DOPOGARA

Mario Petrone, allenatore Rimini FC: “C’è grande rammarico perché, proprio come domenica scorsa, abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. In settimana lavoriamo sui dettagli, spiace essere stati puniti proprio nell’unica occasione concessa loro. Non dobbiamo abbatterci ma continuare a lavorare. Contro il Fano abbiamo fatto molto bene un tempo, oggi anche gran parte della ripresa. Lo spirito è quello giusto, continuando così sono sicuro centreremo la salvezza”.

______________

Quest’anno la trasmissione di Icaro Sport “Calcio.Basket” premierà il gol più bello del Rimini FC nella stagione del ritorno in serie C.

L’iniziativa è in collaborazione con Nuova Ricerca, sponsor della trasmissione.

Vota il gol più bello:

Visualizza risultati

Loading ... Loading ...
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Lamberto Abbati   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna