domenica 24 marzo 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 5 mar 2019 16:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Scusi, forse non se n’é accorto, ma passando mi ha rotto lo specchietto”. E’ la cosiddetta truffa dello specchietto che un 52enne originario di Milano e una 43enne di Salerno, entrambi con precedenti per truffa, estorsione e furto aggravato, hanno cercato di compiere ieri sera ai danni di un automobilista riminese di 50 anni. Che però non è caduto nella trappola e, anzi, ha avuto la prontezza di avvertire la polizia. 

La coppia di truffatori pretendeva un ‘risarcimento’ di 225 euro, offrendosi persino di accompagnare l’automobilista a prelevare il denaro al bancomat. “Ci dai i soldi e la chiudiamo qui”, avrebbero detto. Invece il 50enne riminese, dopo aver opposto un secco rifiuto, ha preso il cellulare e ha chiamato la polizia, fornendo modello e numero di targa dell’auto su cui si erano allontanati i truffatori. L’auto con a bordo la coppia, risultata intestata a una società di autonoleggio, è stata rintracciata e bloccata dalla volante in via Planco. I due sono stati denunciati per tentata truffa aggravata.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna