Indietro
menu
Calabresi attivi in Riviera

Estorsione e riciclaggio nel settore alberghiero. Nove indagati

In foto: la Questura di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 22 mar 2019 16:29 ~ ultimo agg. 23 mar 17:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.868
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Procura della Repubblica di Rimini ha iscritto nel registro degli indagati nove persone per estorsione, riciclaggio e intestazione fittizia a prestanome di strutture ricettive. La Squadra Mobile di Rimini ha effettuato in questi giorni controlli e perquisizioni in hotel riminesi e in sedi di società. Gli hotel sotto la lente degli inquirenti sono a Rimini, San Mauro e Chianciano. Gli indagati sarebbero per la maggior parte calabresi, originari del cosentino, attivi in Riviera. L’attività è ancora in corso.