venerdì 22 marzo 2019
In foto: La presentazione degli Angels (foto Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
lettura: 4 minuti
dom 3 mar 2019 11:32
Print Friendly, PDF & Email
4 min
Print Friendly, PDF & Email

Dulca Angels Santarcangelo-Molinella 80-82 (dopo 2 tempi supplementari)

IL TABELLINO
Angels: Zannoni 19, Colombo 4, Lucchi 11, Fusco 12, Russu 11, Raffaelli 2, Fornaciari 10, De Martin 11, Adduocchio ne, Massaria, ne Buzzone ne. All. Evangelisti.

Molinella: Guazzaloca 14, Brandani 9, Grazzi 2, Ranzolini 23, Zuccheri 5, Frignani 5 , Cai 6, Lanzi 10, Ramini 6, Torriglia 2. All Baiocchi

Arbitri: Ragone e Romanello.

Parziali: 18-13, 32-32, 56-53, 70-70, 77-77, 80-82.

Spettatori: 400 circa.

CRONACA E COMMENTO
Ci sono voluti cinquanta minuti per decidere chi fra Molinella e Angels meritasse i due punti, in quella che più che una partita di basket è sembrata una vera e propria battaglia, un match facendo un paragone pugilistico, che ha ricordato il famoso “Thrilla in Manilla” tra Frazier e Alì a Manila, quando giunti alla quindicesima e ultima ripresa Frazier si arrese nel suo angolo, non per ko, ma solo per esaurimento di energie, anticipando senza saperlo Alì di qualche secondo anche lui ormai non più in grado di combattere.

Pubblico delle grandi occasioni al Pala Sgr per questa partita, sono circa 400 le persone sugli spalti con una folta rappresentanza da Molinella. Primo quarto con la squadra di casa che sembra prendere un minimo d’inerzia, con Zannoni e Fusco a perforare la difesa Emiliana mentre dall’altra parte Coach Baiocchi ruotando tutti e dieci i suoi giocatori trova in Lanzi e Ranzolin gli uomini che permettono a Molinella di rimanere in scia con il risultato che termina sul 18 a 13.

Secondo quarto e Molinella tenta di addormentare la partita con un gioco ragionato ai 24 secondi e una grande difesa, Brignani e Cai la mettono da tre e Santarcangelo non segna per cinque minuti, Molinella mette la freccia e passa avanti sul 24 a 20. Colombo suona la carica con una bomba sulla sirena dei 24 secondi poi con Russu (7 punti consecutivi) sorpassa sul 30 a 27. Brandani segna da 8 metri Santarcangelo non è precisa dalla lunetta e il quarto termina sul 32 pari.

Alla ripresa delle ostilità i ragazzi di Coach Evangelisti imprimono un’accelerazione giocando più sciolti in attacco con Zannoni sugli scudi. Molinella riesce comunque a resistere e alle folate di Lucchi e risponde con il pari ruolo ed età Guazzaloca. Coach Baiocchi è però costretto al timeout sull’ennesima magia di Lucchi che segna da 8 metri il più 7 per gli Angels, ma subito dopo una bomba di Brandani e un canestro di Frignani riportano a contatto la capolista e questa volta è Evangelisti a chiamare Timeout. Santarcangelo riprende fiducia ma sul finire del quarto sul 56 a 50 Zannoni anticipa Lanzi e s’invola in contropiede, un rimpallo però favorisce Cai che serve lo stesso Lanzi che sulla sirena segna il 56 a 53.

Ultimo quarto all’insegna dell’equilibrio, il campo è una tonnara Frignani si fa male a una caviglia Fusco si tuffa per recuperare un pallone, Zannoni segna cadendo in mezzo a tre avversari e più che una partita sembra di assistere a un match di lotta libera. Nessuno però si tira indietro e dopo cinque minuti il punteggio dice 61 a 60 per gli Angels. Ranzolin continua a martellare da fuori, Fornaciari con una bomba dall’angolo infiamma il Pala Sgr, ma Molinella non muore mai e impatta con Torriglia. Segna De Martin, Russu esce colpito al volto e a 30 secondi dal termine Ramini fa 0 su 2 ai liberi. Gli Angels sono a più 2, Zannoni tenta un passaggio consegnato per Fusco ma Ramini si fa perdonare e ruba la palla fornendo anche l’assist per Ranzolin che impatta sul 68 pari a 10 secondi dal termine. Timeout Evangelisti, fallo su Fusco che segna entrambe i liberi. Timeout per Molinella e Ranzolin segna ancora il 70 pari uscendo dai blocchi. Ultima palla per Zannoni che fallisce la tripla sulla sirena.

Overtime, segna subito Fusco, ma risponde il solito Ranzolin, poi dopo diverse azioni imprecise da entrambe le parti, Ranzolin segna due liberi.De Martin risponde da sotto canestro, ma nell’area sembra ci sia una zona franca perché nonostante i contatti da qui alla fine non saranno più fischiati contatti fallosi. Lanzi segna da tre e porta avanti i suoi, Lucchi sbaglia da tre poi ruba la palla a Ranzolin in palleggio e serve Fornaciari che da 9 metri pareggia a 40 secondi dal termine. Brandani sbaglia ancora da fuori, Fornaciari si butta dentro a 5 secondi dal termine, tira ma sbaglia. Sul rimbalzo Zannoni è lanciato fuori dal campo ma non c’è il fischio degli arbitri, Lanzi che raccoglie il rimbalzo tira da 10 metri ma non colpisce neppure il ferro, e si giunge così al secondo overtime.

Squadre sulle ginocchia e molta imprecisione da entrambe le parti, Russu commette fallo su Guazzaloca che tira da tre punti, 3 su 3 per lui, gli Angels sbagliano più volte, poi Zannoni in penetrazione porta a meno 1 i suoi a 2 minuti dal termine. Ancora errori da ambo le parti, Zannoni fa la voce grossa a rimbalzo (18 per lui alla fine), poi De Martin subisce un fallo e con un 1 su 2 pareggia a quota 80. Guazzaloca va in lunetta per il fallo di Fusco e segna entrambi i liberi, Colombo replica da tre ma sbaglia, Molinella prende il rimbalzo ma pressata non riesce a superare la metà campo entro gli 8 secondi; così con 17 secondi rimanenti gli Angels hanno l’ultimo tiro. Timeout e ultima azione con De Martin che triplicato sotto canestro non riesce a servire a Zannoni mentre Ranzolin raccogliendo l’ultimo pallone fa terminare l’imbattibilità casalinga dei Santarcangiolesi.

Sconfitta che brucia per i Clementini, ma che conferma il valore dei ragazzi di Evangelisti che hanno fornito una prova di grande carattere contro la squadra ormai lanciata verso la promozione diretta in C Gold. Sabato prossimo sempre al PalaSGR arriverà Granarolo match importante per rimanere nel gruppo delle squadre che cercano di accedere ai Playoff.

Ufficio Stampa Angels Santarcangelo

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna