Indietro
menu
Polizia in via Roma

Minaccia col coltello la madre bloccata a letto. 28enne arrestato

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 8 feb 2019 13:51 ~ ultimo agg. 9 feb 07:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Violenta lite tra madre e figlio ieri sera (giovedì) a Rimini, in una abitazione di via Roma. La polizia, giunta sul posto poco dopo le 18 dopo una segnalazione, si è vista aprire la porta da un giovane a torso nudo e visibilmente alterato. In un primo momento il ragazzo (un 28enne nato a Roma ma residente a Rimini) si è dimostrato poco collaborativo con gli agenti della Volante rendendo difficoltoso anche l’approccio con la madre 60enne, costretta a letto per un problema alle gambe. Solo con l’arrivo di una seconda Volante, gli agenti sono riusciti a parlare con la donna e farsi raccontare quanto accaduto. La 60enne ha così spiegato agli agenti che il figlio una volta arrivato a casa le si è scagliato addosso senza motivo, insultandola e sputandole in faccia, e poi ha continuato a sfogare la sua rabbia mettendo l’abitazione a soqquadro. Non pago, ha preso un coltello dalla cucina e lo ha puntato all’addome della madre minacciandola di morte e coprendole bocca e naso con un cuscino. Ad interrompere l’escalation di violenza, lo squillo del cellulare della donna che è riuscita a divincolarsi e rispondere, chiedendo aiuto, prima di vedersi strappare il telefono di mano.
Agli agenti la 60enne ha raccontato dei difficili rapporti col figlio, tossicodipendente dall’età di 16 anni e alla continua ricerca di denaro per procurarsi la droga. Richieste alle quali la donna cedeva per evitare spiacevoli conseguenze. Una situazione peggiorata quando la madre è rimasta bloccata a letto: nelle ultime settimane infatti il 28enne le si sarebbe avvicinato più volte premendole un cuscino sulla faccia fino quasi a farla soffocare. Numerosi anche i lividi mostrati dalla donna in varie parti del corpo. A confermare i fatti anche un’amica 36enne della madre, presente al momento dell’aggressione.
Anche durante lo sfogo con gli agenti, il ragazzo più volte ha fatto irruzione in camera minacciando di morte la madre.
Il 28enne, dopo accertamenti medici per verificarne l’integrità psichica, è stato dimesso e arrestato per maltrattamenti in famiglia.

Notizie correlate
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini   
di Simona Mulazzani