domenica 16 dicembre 2018
di Icaro Sport   
lettura: 5 minuti
dom 2 dic 2018 21:14 ~ ultimo agg. 22:02
Print Friendly, PDF & Email
5 min
Print Friendly, PDF & Email

DELTA INFORMATICA TRENTINO-OMAG S. GIOVANNI IN MARIGNANO 3-1 (22-25, 25-18, 25-19, 25-17)

IL TABELLINO
DELTA INFORMATICA TRENTINO: Fiesoli 13, Furlan 17, Baldi 12, Mc Clendon 16, Fondriest 16, Moncada 1, Moro (L), Mason 1, Tosi, Carraro. Non entrate: Mazzon, Vianello (L), Mazzon. All. Negro.

OMAG S. GIOV. IN MARIGNANO: Saguatti 9, Lualdi 12, Battistoni 1, Fairs 5, Caneva 5, Manfredini 16, Gibertini (L), Gray 1, Guasti, Mazzotti. Non entrate: Pinali, Casprini. All. Saja.

ARBITRI: Scotti, Di Bari.

NOTE – Spettatori: 500, Durata set: 25′, 24′, 25′, 22′ ; Tot: 96′.

CRONACA E COMMENTO
Grazie ad una prestazione di squadra superlativa e alle prove maiuscole di Furlan e Fondriest, la Delta Informatica Trentino sfata il “tabù” San Giovanni in Marignano, vendicando la sconfitta rimediata all’andata e infilando il secondo prestigioso successo consecutivo dopo quello ottenuto domenica scorsa a Sassuolo – si legge in una nota della Lega Volley Femminile -. Grazie ai tre punti conquistati con il 3-1 rifilato alle quotate romagnole, le gialloblù guadagnano due posizioni in classifica, issandosi alle spalle della capolista Bartoccini Perugia e scavalcando in un solo colpo San Giovanni in Marignano e Sassuolo. Sugli scudi, come detto, le due centrali gialloblù: per Silvia Fondriest 16 punti personali con la bellezza di 7 muri a referto (oltre al 60% a rete), per Eleonora Furlan addirittura 17 punti con 5 muri, 3 ace e il 75% di positività in attacco. Molto bene su palla alta McClendon (16 punti con il 43%), ma meritano una menzione particolare anche Moncada per la lucida regia e Moro per il contributo offerto in ricezione (75%) e difesa. In casa romagnola non bastano i 16 punti di Manfredini e la buona prova al centro di Lualdi.

Negro, con l’intera rosa a disposizione, si affida al sestetto tradizionale, con Moncada al palleggio, Baldi opposto, McClendon e Fiesoli laterali, Fondriest e Furlan al centro e Moro libero. Saja replica con Battistoni al palleggio, Manfredini opposto, Fairs e Saguatti in posto-4, Lualdi e Caneva al centro e Gibertini libero. L’avvio di gara è tutto all’insegna degli ace e degli errori in attacco. Il turno al servizio di Furlan (2 ace) regala immediatamente alla Delta Informatica un prezioso margine di vantaggio (5-0), dilapidato però rapidamente a causa di qualche errore di troppo commesso in prima linea dalle gialloblù, in difficoltà sulla rotazione in battuta di Fairs (9-7). Saguatti non trova il campo da posto-4 e la Delta torna sul +4 (11-7) ma il muro di Lualdi su Baldi riporta in carreggiata San Giovanni in Marignano (11-10). Moncada trova in McClendon un ottimo punto di riferimento in attacco, ma è il muro di Fondriest sulla pipe di Manfredini a regalare il nuovo allungo a Trento (15-11). L’Omag reagisce con il muro di Battistoni e il diagonale di Fairs (15-14), completando la rimonta quando Fiesoli non trova il campo da posto-4 (17-17). Le riminesi mettono la freccia con il muro di Lualdi su Furlan e l’ace di Caneva (17-19), Trento non molla la presa e con i muri ravvicinati di Fiesoli e Baldi capovolge nuovamente la situazione (20-19). Il finale è di marca ospite con Saguatti e due errori consecutivi da posto-4 di McClendon che regalano la frazione alle romagnole (22-25).

Così come nel primo set è la Delta Informatica a partire con il piglio giusto anche in avvio di seconda frazione con tre muri consecutivi di capitan Fondriest che proiettano le gialloblù sul 10-3. Da una centrale all’altra, ecco che a muro tocca a Furlan mettere la museruola alle attaccanti ospiti, fermando prima Manfredini e successivamente Saguatti (15-7). Negro inserisce Tosi per Baldi e Mason per McClendon e la giovane laterale di Trento firma subito l’ace del 20-12. L’Omag abbozza una timida reazione (23-18) ma con due errori delle riminesi la Delta ristabilisce la parità dei set (25-18).

Sulle ali dell’entusiasmo anche il terzo set, nella sua fase iniziale, è un monologo trentino: il muro gialloblù è attentissimo, Moncada sfrutta la buona verve delle centrali Furlan e Fondriest, al resto ci pensa McClendon, letale per due volte in pipe (13-7). L’americana si esalta anche a muro stampando Manfredini (16-10), Furlan è impeccabile da posto-3 (18-11), ma sul più bello la Delta si inceppa, complice una Baldi stranamente fallosa in attacco (18-14). Saguatti e Manfredini avvicinano l’Omag (18-17), con Negro costretto a chiamare due time out ravvicinati. Fiesoli e Furlan scacciano i fantasmi (20-17), la Delta ritrova lucidità e punti dal suo terzetto di palla alta con McClendon, due volte, e Baldi a segno per il 23-19. L’ace di Furlan proietta Trento sul 24-19, con Baldi che chiude i conti immediatamente murando Fairs (25-19).

Un’ispirata Furlan propizia l’8-4 trentino in avvio di quarta frazione, con Fondriest e McClendon abilissime in attacco a lanciare Trento sull’11-6. Entra Guasti per Fairs nella metà campo riminese, ma è ancora Fondriest a dettare legge al centro della rete con il muro del 14-8 che obbliga Saja a ricorrere al time out discrezionale. Fiesoli trova il mani-out del 16-9, Trento è una macchina perfetta e l’Omag sparisce ben presto dal campo (19-11) con Furlan assoluta protagonista in attacco e a muro (22-14). Chiude i conti McClendon da posto-2 con le gialloblù che si issano in seconda piazza (25-17).

“Mi aspettavo una gara difficile e combattuta perché conosciamo tutti il valore di San Giovanni in Marignano – spiega a fine gara Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino –. La chiave è stato l’eccezionale lavoro che abbiamo saputo fare a muro, fondamentale che anche in questa circostanza si è rivelato determinante, ma anche in difesa. Peccato per la rimonta subita nel primo set, ma siamo stati bravi a non accusare psicologicamente il colpo e a ripartire con grande determinazione e concentrazione. È stata una gara con tanti errori in attacco, è vero, ma contro muri attrezzati come il nostro e quello dell’Omag è necessario prendersi qualche rischio in più in attacco. La squadra è stata eccezionale, ottenendo una vittoria importantissima e riuscendo ad offrire una pallavolo ordinata, redditizia e molto piacevole”.

Samsung Volley Cup A2 Girone A
RISULTATI
Acqua & Sapone Roma Volley Group-Lpm Bam Mondovi’ 1-3 (25-27, 16-25, 25-13, 22-25)
Volley Hermaea Olbia-Volley Soverato 0-3 (22-25, 16-25, 21-25)
P2p Givova Baronissi-Zambelli Orvieto 2-3 (25-20, 25-23, 15-25, 23-25, 13-15)
Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta-Itas Citta’ Fiera Martignacco 3-0 (25-16, 25-22, 25-21)
RIPOSA: EUROSPIN FORD SARA PINEROLO

Samsung Volley Cup A2 Girone B
RISULTATI
Delta Informatica Trentino-Omag S.Giov. In Marignano 3-1 (22-25, 25-18, 25-19, 25-17)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio-Sigel Marsala 3-0 (26-24, 25-18, 25-22)
Conad Olimpia Teodora Ravenna-Bartoccini Gioiellerie Perugia 2-3 (22-25, 25-17, 20-25, 25-23, 11-15)
Cuore Di Mamma Cutrofiano-Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 3-0 (25-21, 25-20, 25-20)
RIPOSA: BARRICALLA CUS TORINO

Samsung Volley Cup A2 Girone A
PROSSIMO TURNO
09-12-2018 17:00
Lpm Bam Mondovi’ – P2p Givova Baronissi
Zambelli Orvieto – Volley Hermaea Olbia
Volley Soverato – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta
Eurospin Ford Sara Pinerolo – Acqua & Sapone Roma Volley Group
RIPOSA: ITAS CITTA’ FIERA MARTIGNACCO

Samsung Volley Cup A2 Girone B
PROSSIMO TURNO
09-12-2018 17:00
Sigel Marsala – Delta Informatica Trentino
Barricalla Cus Torino – Conad Olimpia Teodora Ravenna (08-12-2018 17:00)
Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo – Sorelle Ramonda Ipag Montecchio
Bartoccini Gioiellerie Perugia – Cuore Di Mamma Cutrofiano
RIPOSA: OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO

CLASSIFICA
1a Giornata Ritorno 02-12-2018 – Samsung Volley Cup A2 Girone A
Lpm Bam Mondovi’ 23; Volley Soverato 23; Zambelli Orvieto 20; Itas Citta’ Fiera Martignacco 14; Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 14; P2p Givova Baronissi 10; Eurospin Ford Sara Pinerolo 8; Volley Hermaea Olbia 5; Acqua & Sapone Roma Volley Group 3;

CLASSIFICA
1a Giornata Ritorno 02-12-2018 – Samsung Volley Cup A2 Girone B
Bartoccini Gioiellerie Perugia 20; Delta Informatica Trentino 18; Omag S.Giov. In Marignano 17; Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo 17; Barricalla Cus Torino 12; Conad Olimpia Teodora Ravenna 12; Cuore Di Mamma Cutrofiano 11; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio 8; Sigel Marsala 5.

Notizie correlate
Manita dei gialloblu

Marignanese-Sanpaimola 5-1

di Icaro Sport
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna