lunedì 20 maggio 2019
In foto: I Villanova Tigers 2018/2019
di Icaro Sport   
lettura: 3 minuti
mar 4 dic 2018 00:18
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

La Fiorita-Villanova Basket Tigers 46-47 (12-13; 22-20;35-35)

Il tabellino dei Villanova Tigers: Serpieri 10 (4/8), Ambrassa 5 (1/2), Saccani 9 (4/6), Panzeri 3, T. Guiducci, Buo 11 (3/4), A. Rossi, F. Guiducci 2, Bronzetti 3 (1/1), Semprini, M. Rossi 3

CRONACA E COMMENTO
Rose&Crown Villanova Basket sale sul Titano da primo della classe e capace di sole vittorie (8 su 8). La Fiorita attende Saccani & Co. forte del suo terzo posto per una gara che nelle ultime stagioni ha regalato sempre grani emozioni. Quella sul parquet di Acquaviva non sarà da meno. E un tabù sarà sfatato…

Pronti via, i Tigers sono orfani di Giordani (problemi famigliari), e con la mira sbilenca (imitati dalla Fiorita). Per vedere i primi 2 punti bisogna attendere il canestro di Serpieri dopo 3 minuti, a cui fa seguito un forzato di Abrassa: 4-0 per gli ospiti. I padroni di casa accendono il tabellone a 5’52 dalla lunetta. Capitan Saccani dà inizio al ballo dei liberi mancati: saranno tantissimi in serata ma la tripla di Panzeri rimette le cose a posto: 4-8. Coach Rustignoli inizia a pescare dalla panchina ma i neroverdi non sono intensi e i sammarinesi ne approfittano per recuperare e andare avanti (10-8), subito “redarguiti” dall’uno-due di Ambrassa (tripla) e Buo in contropiede. Primo quarto: 12-13.

Buo è preciso dalla linea della carità ma la squadra è un po’ abulica. T. Guiducci ruba un bel pallone e innesca Buo ma la transizione della guardia è fermata dal… parquet scivoloso. Saccani riporta avanti i suoi a cronometro fermo ma una tripla allo scadere regala il vantaggio alla Fiorita: 22-20 all’intervallo lungo.

Serpieri prova a innescarsi, ma Lollo Liberti è caldo e regala il massimo vantaggio ai Titani (28-22) Bronzetti con un gioco da 3 punti fa respirare i Tigers un po’ in affanno (28-25), Serpieri fa ¼ ai liberi, prima di recuperare la mira, e scartare poi un assist al bacio di Bronzetti. Rossi risponde alla Fiorita dai 6,75: 35-35.

Si risolverà tutto nei 10 finali. Liberti bombarda, Buo risponde in sospensione poi ruba e deposita il 38-39. Ancora Liberti, al quale replica F. Guiducci in entrata, e successiva rubata: il play subisce almeno 3 falli ma l’arbitro decide per un suo fallo tecnico. Saccani di mestiere va in lunetta ma fa ½, Liberti bomba fa esplodere Acquaviva: 44-42 a 4’57 dalla fine. Fiorita a +4 prima di un antisportivo su Buo (1/2) e time out quando il tabellone segna 46-43. Il capitano ritrova i polpastrelli educati quando serve e impatta di tripla: 46-46. I Tigers hanno quattro extrapossessi ma non riescono a segnare, Serpieri poi va in lunetta, sbaglia il primo ma insacca il secondo: 46-47. 1’18 da giocare, i Tigers fanno pressione e quasi recuperano palla, Fiorita prova il canestro della vittoria ma non trova il tiro grazie all’attenta difesa ospite. L’ultima rimessa a “19 si conclude in un nulla di fatto, Rose&Crown Villanova Tigers vincono 46-47.

“Sono molto contento per aver vinto una partita difficile su campo ostico: né da allenatore né la società Villanova avevano vinto in campionato – il commento di coach Valerio Rustignoli –. Soddisfazione per una gara che ci ha visto inseguire a lungo, dopo i primi minuti avanti. Nel finale siamo stati bravi a fare le cose che servivano, con un grande lavoro difensivo noi che non nasciamo squadra difensivista. Vincere 47-46 è un segno di crescita”. L’allenatore guarda avanti. “Prendiamo la vittoria ed è la nona consecutiva ma cambia poco: eravamo attesi da tre gare una più dura dell’altra. Venerdì ci aspettano i Fadamat, formazione tosta, agguerrita e con qualità. Dovremo allenarci per farci trovare pronti e toglierci qualche altra soddisfazione”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna