Indietro
giovedì 29 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Gabicce Gradara. Mister Papini ed il presidente Marsili commentano il calendario

In foto: Il tecnico Mirco Papini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 13 set 2018 15:20 ~ ultimo agg. 15:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’esordio in campionato del Gabicce Gradara sarà domenica 23 settembre in casa contro il Marzocca (ore 15,30). Al secondo turno (30/9) trasferta sul campo della Laurentina, una delle squadre più agguerrite, quindi (7/10) match casalingo con Osimo Stazione. Alla quarta una delle big del campionato, il Senigallia in trasferta (14/10). All’undicesima ecco l’Osimana (1/12) fuori casa. Il big match con l’Ancona sarà alla vigilia di Natale tra le mura amiche (23/12) alla penultima giornata del girone di andata.

Il tecnico del Gabicce Gradara Mirco Papini commenta: “Il campionato è sempre stato, lo ricordo dai tempi in cui da giocatore militavo nel Montecchio, quest’anno ancora di più. Per la presenza della corazzata Ancona, che ha i favori del pronostico, infatti, tutte le squadre si sono rafforzate. Senigallia, Osimana e Loreto sono le altre formazioni che intendono recitare un ruolo da protagonista. Per quanto ci riguarda, stiamo lavorando bene, l’obiettivo è di stare il più in alto possibile. Ci aspettano sfide belle, avversarie che danno tanti stimoli. Alla fine dell’andata si potranno fare le valutazioni più attendibili”.

Sull’avvio di stagione, Papini sottolinea: “Le prime gare sono le più complicate in quanto l’avversario si conosce poco, c’è l’incognita della ppeparazione, quindi sarà importante l’atteggiamento mentale. Per quanto ci riguarda, mi aspetto dalla mia squadra un’ottima partenza, cercheremo di sfruttare al meglio l’esordio casalingo col Marzocca. Mancherà Bastianoni, squalificato, ma sono certo che lo sostituiremo al meglio”.

Il presidente Gianluca Marsili: “Ogni squadra vale l’altra, non conosciamo a fondo le avversarie e inoltre all’inizio della stagione le incognite sono tante legate anche alla preparazione per cui sarà scopriremo i valori delle varie formazioni strada facendo. Contro l’Ancona cercheremo di giocare nel nostro stadio”.