domenica 25 agosto 2019
menu
In foto: Lo striscione esposto mercoledì in Curva al Flaminio
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti Visualizzazioni 1.420 visite
mer 7 feb 2018 22:01 ~ ultimo agg. 8 feb 18:18
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min Visualizzazioni 1.420
Print Friendly, PDF & Email

Hanno scelto il giorno del derby con il Faenza i tifosi biancorossi per contestare l’attuale proprietà del Basket Rimini Crabs. Lo hanno fatto con uno striscione esposto in Curva, ma anche con un volantino distribuito al Flaminio e una pagina Facebook nei quali vengono spiegate le ragioni della protesta.

“RIVOGLIAMO IL BASKET RIMINI – si legge su Facebook – è una pagina creata da tifosi e appassionati che non ne possono più di vedere il Basket Rimini gestito “alla maniera” di Luciano Capicchioni, e che vuole farlo sapere a tutti i riminesi.

È un gruppo di riminesi che vuol venire allo scoperto e far conoscere il proprio pensiero, perché la situazione, insostenibile da anni, è arrivata ad un punto di rottura. Secondo noi, con “un’era Capicchioni 2.0” giunta ormai all’ottava stagione, chi non dice nulla vuol dire che accetta, e chi accetta è complice. E noi non lo siamo, non lo siamo mai stati.

Si tratta di una situazione che ormai va avanti da tanti, troppi anni, e che sta sempre più allontanando il Basket Rimini dal “tessuto” della sua città, dal suo senso di appartenenza. Dalla sua essenza, a partire dal settore giovanile fino ad arrivare alla prima squadra. Vogliamo sollevare la questione e chiamare a raccolta chi la pensa come noi, chi si è stufato, rattristato o arrabbiato e ha qualcosa da dire in proposito.

Ci si vuole contare! Proprio così… vogliamo contarci per vedere se siamo una “minoranza” (come ci ha definito qualcuno del Titano) o qualcosa di più.

Noi intanto abbiamo già individuato 4 punti su cui discutere in questa pagina. Dubbi o domande, a cui vorremmo dar risposte, e che esterneremo con post dedicati su questa pagina. Invitiamo, a tal proposito, chiunque abbia “materiale” in tal senso a contattarci in privato. Fermo restando che le risposte ai 4 punti le pretenderemo, prima o poi, dal diretto interessato!

1) Perché non c’è mai un progetto pluriennale ma si naviga sempre a vista?! Con squadre continuamente smembrate e poi ricostruite, in fretta e con prestiti di ragazzini da altre società?!

2) Il BASKET RIMINI, quello vero, disponeva di un settore giovanile che era il nostro fiore all’occhiello, che sfornava giocatori e si giocava le finali nazionali, ma soprattutto che i giovani più promettenti del vivaio li lanciava in prima squadra per aiutarla a salire in A2 o in A1, e poi – giustamente – monetizzava per reinvestire dentro un progetto (mentre adesso i migliori vengono piazzati ‘a caso’, senza un senso logico, spesso facendogli pure perdere un anno!). Senza foresteria per improbabili campioni “importati” dal “Qualchestan”. Che fine ha fatto quel settore giovanile?! Perché la società non è più la realtà di riferimento per i giovani riminesi? Questo è un dato di fatto, visto che i risultati delle giovanili, quelle rimaste, sono tristissimi e sotto gli occhi di tutti. Perché i numeri del Minibasket poco hanno a che fare con una realtà come quella di Rimini?!

3) Perché un totale distacco e disinnamoramento da parte del pubblico, degli appassionati, dei tifosi? Che pure covano una grande passione sotto le ceneri, come poche altre realtà in Italia (striscia di vittorie con Bernardi e derby VERO con Forlì….insegnano). E questo, ci teniamo a precisarlo da subito, è la cosa che ci sta più a cuore perché… una squadra che non rappresenta la sua città e non viene sentita come parte integrante della comunità, è una scatola vuota! Perché poi si chiama a raccolta il pubblico con messaggini e trovate estemporanee e non si programma mai in maniera seria, per riportarli stabilmente al palazzo?! Perché!?

4) Perché tutti quei riminesi che si sono avvicinati negli anni per una collaborazione o una qualsiasi trattativa, si sono sempre defilati? Perché non si apre mai un dialogo con le altre realtà cestistiche del territorio?! Vogliamo sapere e capire com’è la situazione. Dove si vuole andare e quale sarà il futuro della squadra della nostra città. DELLA NOSTRA CITTÀ! Dove i nostri i figli dovrebbero sognare un giorno di giocare o comunque di andare a sostenere!

Il gruppo “RIVOGLIAMO IL BASKET RIMINI” precisa che la partecipazione alla discussione è ovviamente aperta a TUTTI coloro che vogliono condividere il loro pensiero, qualunque esso sia, e che AMANO la PALLACANESTRO RIMINESE, fermo restando che l’intento deve essere sempre quello costruttivo e di confronto. Non saranno pertanto tollerati insulti e i toni devono mantenersi sempre nel rispetto della persona e del pensiero altrui”.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna