Indietro
giovedì 3 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Il Grillo Votante dopo Romagna Centro-Rimini

In foto: Il Grillo Parlante di Pinocchio su Icaro TV diventa Grillo Votante
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 27 nov 2017 18:32 ~ ultimo agg. 18:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Numerosi, rumorosi, corretti. La trasferta dei tifosi riminesi al Manuzzi di Cesena per un ‘derbino’ come qualcuno l’ha definito, portava con sé anche qualche preoccupazione perché spesso basta poco ad accendere gli animi, sia lungo la strada che allo stadio. Invece – per quel che sappiamo – tutto è filato liscio ed allo stadio è stato un bello spettacolo. Bravi. Voto: 8.

[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_da0u5ujz” width=”400″ height=”223″ /]

Un tecnico meticoloso e preparato come Campedelli l’ha studiata bene la mossa. Basta guardarsi dal vivo o in video le partite del Rimini per capire che da sinistra e dalle iniziative di Guiebre nascono quasi tutti i pericoli offensivi creati dal Rimini. Ed allora l’allenatore cesenate ha montato da quella parte una gabbia soffocante… Per uscirne, con qualche contromossa, c’è voluto tanto tempo… troppo. Voto: 5,5.

Voglia di 1 a 0, la vittoria perfetta. Il Rimini, che comunque va ricordato ha il miglior attacco del campionato, incassa troppi gol. 20, fin qui, con una media troppo elevata per una squadra di altissima classifica. È vero che 5 ne sono arrivati solo da Imola. Allora un’altra considerazione motiva lo stimolo a migliorare: solo tre squadre non hanno segnato al Rimini: Sasso Marconi, Colligiana e Trestina, squadre infatti di bassa classifica. Per ambire a vincere… serve una registrata. Voto: 6-.

[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_li4cx5rh” width=”400″ height=”223″ /]

Questa settimana vi racconto una storia legata ad Adnane Essousi, il centravanti marocchino del Montevarchi (5 gol nelle ultime 5!) che arriverà domenica a Rimini. Qualche anno fa a Sansepolcro (dove giocava), mentre era al parcheggio con la sua auto notò il maltrattamento di una donna. Intervenne per aiutarla, ma poi venne aggredito da tre figuri e finì all’ospedale per essere operato alla mascella fratturata. Una storia del 2012, ma dai contorni che per tanti motivi è significativa anche oggi. Voto: 8.

[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_uld9348j” width=”400″ height=”223″ /]

Notizie correlate