Memorial Flavio Protti da record. Gli organizzatori: “Già al lavoro per il prossimo anno”

Protti

in foto: Numeri da record per l'edizione 2017 del Memorial Protti

Il Milan alza la coppa al cielo. È questa l’ultima immagine del Memorial Flavio Protti, giunto quest’anno al suo 14° anniversario. Una tre giorni di grande calcio, che oltre ad aver regalato spettacolo sul rettangolo di gioco, è riuscita a coinvolgere migliaia di persone, che per tutta la durata del torneo hanno supportato i circa 500 baby calciatori presenti. Numeri da record, con la finale di Santarcangelo tra i rossoneri ed il Real Madrid che ha registrato il tutto esaurito. Un lavoro certosino quello del Sant’Ermete, la società organizzatrice, che ha curato il Memorial in ogni minimo dettaglio.

A confermare la bontà del lavoro svolto è stato il presidente Alex Martino: «Questo è il risultato di tanto duro lavoro – commenta –. Il torneo dura solo tre giorni ma già da mesi avevamo pianificato tutto nel minimo dettaglio. Quest’anno le squadre sono passate da 20 a 24, aumentando anche la presenza di quelle straniere. Ciò ha significato un maggiore sforzo organizzativo ma per fortuna tutto sembra essere andato per il verso giusto».

Il tutto nel ricordo di Flavio Protti, padre del Sant’Ermente e simbolo di tutti quei valori che il Memorial cerca ogni anno di trasmettere: «Tutto il paese sarà eternamente grato a Flavio Protti – ricorda Martino, io per sfortuna non ho mai avuto il piacere di conoscerlo, ma dai racconti che mi sono stati fatti ho capito che è stato un grande uomo e ricordarlo è il minimo che possiamo fare».

Per questa edizione il Sant’Ermete ha curato particolarmente anche i social network. La pagina Facebook del Memorial ha infatti ospitato per tutti e tre i giorni le parole a caldo di calciatori ed allenatori, che a fine partita hanno rilasciato le loro interviste a bordo campo. Poi foto e risultati in tempo reale, che hanno permesso una fruizione dei contenuti a 360°.

E per il prossimo anno? «Ci stiamo già muovendo per la prossima edizione – continua Martinoe l’intenzione è quella di consolidare quanto di buono fatto quest’anno, migliorando le piccole criticità per avere un prodotto ancora migliore. Inoltre abbiamo intenzione di esaudire dei piccoli sogni delle squadre partecipanti. Per ora però è top secret».

Cinque stadi ed oltre 600 tra giocatori e dirigenti ospitati in sei alberghi della Riviera. Numeri imponenti, che misurano il prestigio e le ambizioni del Memorial. La finale è stata la ciliegina sulla torta di un percorso iniziato tanti mesi fa e concluso in festa con le bandiere delle 24 squadre, sventolanti sul prato verde di Santarcangelo per celebrare i piccoli e talentuosi giocatori.

Il presidente del Sant’Ermete ha poi voluto chiudere con i ringraziamenti, per chi anche solo con un’idea è riuscito a rendere il Flavio Protti un torneo migliore: «Il mio grazie – conclude Alex Martino va a tutti quelli che ci hanno dato una mano. Dalle squadre presenti, ai ragazzi che sono i veri artefici dello spettacolo, ai genitori sugli spalti che sono stati un grande esempio di civiltà ed educazione, al Kaat Studio che ha curato la comunicazione in ogni minimo dettaglio, fino agli sponsor, senza i quali non si parlerebbe del Memorial Flavio Protti. Grazie a tutti ed arrivederci al prossimo anno».

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454