12 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Annullata conferenza sui vaccini a Vivi benessere. Il Comune avrebbe tolto il patrocinio

in foto: repertorio

Dopo un giorno di riflessione e probabilmente un confronto con l’amministrazione comunale, gli organizzatori della rassegna Vivi benessere, che si svolgerà al Palacongressi di Rimini da domani a domenica, hanno deciso di annullare il ‘dibattito’ sui vaccini. Gli organizzatori dichiarano: “Abbiamo assunto questa decisione, prendendo atto della posizione sul tema del Comune di Rimini, che ha patrocinato l’evento”. Dopo la proiezione del film: ‘Il ragionevole dubbio’, infatti, ci sarebbe dovuta essere una conferenza che annoverava tra i relatori solo esponenti del pensiero no-vax, a partire da Dario Miedico, il medico che a gennaio è stato convocato dall’ordine dei medici di Milano per le sue posizioni contro l’obbligo vaccinale. (vedi notizia) 

L’assessore Gianluca Brasini ieri durante la conferenza stampa, sollecitato da una nostra giornalista, ha dichiarato di non sapere che l’evento fosse inserito nel programma della tre giorni.

La nostra cronista ha chiesto: ‘Visto che lei ha parlato di temi condivisi con la città, non vi ha creato problemi dare il patrocinio ad un evento che ospita al suo interno una conferenza a senso unico, cioè a favore del ‘no’, sui vaccini? Un tema non certo in linea con la Regione, che ha approvato una legge a Gennaio sull’obbligo vaccinale”. L’assessore ha dapprima spiegato come avviene l’accordo del patrocinio (una trafila complessa, a suo dire) e ha ammesso poi di non sapere dell’evento sui vaccini, che probabilmente è stato inserito in un secondo momento nel programma definitivo.

Da Giulio Mignani, presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Rimini, solidarietà all’assessore Brasini:

“Come Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Rimini, desidero esprimere la mia solidarietà e il vivo compiacimento per la decisa presa di posizione nei confronti del convegno dedicato ai temi antivaccinisti previsto nell’ambito della manifestazione ViviBenessere. E’ doveroso per un’Amministrazione non dare credito, spendendo il proprio prestigio mediante la concessione del patrocinio, a teorie infondate e pericolose.
Già in passato ero intervenuto per evitare che in Provincia si stesse al gioco di chi diffonde affermazioni che stanno provocando il ritorno di malattie potenzialmente letali. E’ sotto gli occhi di tutti il ritorno del morbillo, che pareva scomparso, e la colpa è da attribuire soprattutto al diffondersi di notizie scientificamente false e di teorie indimostrate e dannose per la salute.
Non si tratta di limitare la libertà di parola, ma di evitare che possano essere pubblicizzati e suggeriti, travestendoli da dibattito, comportamenti pericolosi per la salute pubblica. Il calo delle vaccinazioni sta causando ricoveri inutili, morti evitabili e costi enormi per il Servizio Sanitario Nazionale. Non vogliamo mettere il bavaglio a nessuno, vogliamo semplicemente che si usi il buon senso. Chi suggerisce a genitori in buona fede pratiche potenzialmente letali non ha lo stesso diritto di parola di chi lavora per la salute dei loro figli. E se vuole parlare, almeno che non lo faccia con il Patrocinio delle Istituzioni”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454