lunedì 19 agosto 2019
menu
In foto: Il campo nomadi di via Islanda (repertorio)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 7 apr 2017 10:48
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“L’unico problema che questa Amministrazione ha il dovere e l’urgenza di risolvere è il flop delle microaree nomadi. Un progetto contestato dai residenti, dai comitati di quartiere e da centinaia di semplici riminesi che hanno ribadito con ogni strumento in loro possesso il NO alla parcellizzazione delle famiglie rom e sinti del campo di Via Islanda” attacca il consigliere comunale della Lega Nord Matteo Zoccarato.

“Fatta questa doverosa premessa, non capiamo quindi la finalità e il senso di questa recente carrellata di manifestazioni e cortei in nome e a sostegno di una presunta integrazione che dovrebbe scalzare il clima di razzismo, discriminazione e violenza che, secondo alcuni esponenti di Palazzo Garampi, domina in città. Ma Rimini non è razzista e i riminesi lo hanno già dimostrato. Quello che invece emerge con drammatica trasparenza è l’incompetenza e l’incapacità di questa Giunta di riuscire a trovare una soluzione al progetto fallimentare delle microaree”.

“Nonostante le folle di riminesi che hanno invaso i consigli comunali degli ultimi mesi tentando di far capire al Sindaco Gnassi i motivi della loro protesta – conclude il consigliere Zoccarato –, non ci sono stati segnali di apertura, comprensione e miglioramento da parte di questa Amministrazione. La sola risposta è stata quella di promuovere tutta una serie di manifestazioni campate in aria che nulla hanno a che vedere con i problemi reali di questa città”.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna