Indietro
domenica 29 novembre 2020
menu
Icaro Sport

L'Unione Calcio Rimini ha chiesto l'affiliazione alla Figc

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 27 lug 2016 17:58 ~ ultimo agg. 29 lug 18:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 3.279
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

C’è una nuova società che ha già chiesto l’affiliazione alla FIGC – Comitato Regionale Emilia Romagna. È l’Unione Calcio Rimini, società che fa capo a Gianni Filippi, già presidente del Real Miramare.

Sono ben nove le proposte di “rinascita del Rimini” arrivate in questi giorni all’amministrazione comunale. Il sindaco Andrea Gnassi e l’assessore allo Sport, Gian Luca Brasini, incontreranno i diversi referenti a partire da venerdì, sfruttando anche sabato e domenica per accelerare i tempi.

E se alcuni media nazionali danno Fabrizio Ravanelli come probabile allenatore del nuovo Rimini (“Penna bianca” è legato alla cordata “perugina”) in questo momento le quotazioni più alte sembrano per il gruppo di imprenditori riminesi tra i quali il corianese Giorgio Grassi, presidente dimissionario della Fya Riccione, società con la quale ha proposto un calcio votato alla linea verde e che strizza l’occhio alle famiglie.

Intanto, continua il suo percorso anche l’Asd Pro Rimini 1912, formata da un mix di imprenditori riminesi (tra i quali il presidente del Garden, Ermanno Pasini) e del Nord Italia (tra cui Renzo Corvezzo di Treviso e Antonio Formisano di Cremona) e che vedrebbe il coinvolgimento di due colossi del Nord Italia.

Solo i primi giorni della prossima settimana (dopo aver svolto i colloqui con tutti gli interessati) il Comune dovrebbe comunicare la sua “preferenza”.

Ecco l’ultimo bollettino del Crer nel quale risulta la richiesta di affiliazione dell’Unione Calcio Rimini: