Indietro
venerdì 4 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Eugenio Rossi 13° nella gara di salto in alto ai Campionati Europei

In foto: Ciotti e Rossi
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 11 lug 2016 14:51 ~ ultimo agg. 14:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

EUGENIO ROSSI 13° NELLA GARA DI SALTO IN ALTO AI CAMPIONATI EUROPEI. L’ATLETA SAMMARINESE AD UN PASSO DALLA FINALE

Eugenio Rossi ha sfiorato la grande impresa nella gara di salto in alto ai Campionati Europei di Atletica ad Amsterdam.

Nelle qualificazioni è entrato in gara a quota 2.19, come i grandi campioni. Prima misura superata al primo salto così come 2.23, con una performance ottima. A quota 2.25 purtroppo ha fatto 3 nulli e mancato la qualificazione alla finale.

Eugenio Rossi si è dunque classificato 13esimo, primo degli atleti esclusi dalla finale. Da un lato c’è la soddisfazione per la buona prestazione e dall’altra il rammarico per avere mancato di pochissimo la grande impresa.

“Provo una grande amarezza perché ho perso un’ottima occasione – commenta Eugenio Rossi -. Ci sono però anche alcuni aspetti positivi. Sono entrato in gara a 2.19 come gli atleti al top ed ho migliorato la mia posizione in un Campionato Europeo: ad Helsinki 2012 ultimo, a Zurigo 2014 16esimo e quest’anno 13esimo nonché primo degli esclusi dalla finale. Sto migliorando e la prossima volta andrà meglio. Ora parteciperò al Meeting di Viezsten, il 22 luglio, poi alle Olimpiadi”.

Dispiaciuto ma fiducioso anche il tecnico federale Giulio Ciotti: “evidentemente non era ancora arrivato il momento di centrare la finale. Dobbiamo ancora crescere entrambi, però dal mio punto di vista Eugenio è maturato sotto tanti aspetti, uno dei quali il fatto di essere riuscito ad entrare a misura molto alta, considerando il suo primato personale stagionale di 2.26. Non bisogna mai recriminare su quello che succede ma bisogna vivere il momento e accettare quelli che sono i risultati del campo. Il verdetto è stato che è arrivato 13esimo e questo è quello che noi dobbiamo analizzare per poter migliorare già dal prossimo appuntamento importante”.

L’ufficio stampa FSAL
Marianna Giannoni