venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Fabrizio De Meis insieme ai giovanissimi giocatori del Rimini
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti 3.879 visite
lun 15 feb 2016 14:48 ~ ultimo agg. 16 feb 18:51
Print Friendly, PDF & Email
2 min 3.879
Print Friendly, PDF & Email

RIMINI CALCIO, LE PROSSIME 30 ORE POTREBBERO ESSERE DECISIVE PER IL FUTURO DELLA SOCIETÀ

Le prossime 30 ore potrebbero essere decisive per il futuro della Rimini Calcio. Si stanno susseguendo infatti da giorni gli incontri tra il presidente della società biancorossa, Fabrizio De Meis, ed un gruppo di imprenditori per la cessione di quote sociali.

Ma chi vuole comprare il Rimini? Secondo indiscrezioni si tratta di un alcuni imprenditori tra i quali qualche esponente della Luukap, la società di diritto inglese che si è avvicinata la scorsa estate per rilevare il 30% del Rimini, ma che poi ha iniziato una battaglia legale contro l’attuale proprietà (il gruppo Cocoricò) che ha portato al sequestro conservativo del 30% delle quote societarie dell’AC Rimini 1912 Srl. Tra De Meis ed i soci di Luukap era iniziata una vera e propria battaglia mediatica, con accuse anche pesanti tra le parti.

Da qualche settimana il presidente del Rimini ed alcuni soci di Luukap hanno ricominciato a trattare, mettendo da parte le vecchie ruggini.

Alcuni esponenti del nuovo gruppo avrebbero già presentato in Comune il loro progetto.

Tre gli scenari che si possono concretizzare nelle prossime ore, ricordando che entro domani (martedì 16 febbraio) la società biancorossa dovrà pagare ai giocatori gli stipendi di novembre e dicembre (circa 200mila euro) per non incorrere in penalizzazioni che renderebbero ancora più difficile una classifica già di per sé complicata (Rimini a -1 dalla salvezza diretta):

  1. il passaggio del cento per cento delle quote al nuovo gruppo, con l’uscita di scena (subito o al termine della stagione) di Fabrizio De Meis;
  2. l’ingresso in società del nuovo gruppo con il 50% delle quote, o con diversa percentuale, variabile nel corso della trattativa;
  3. non cambia nulla, con la società che resta in mano al gruppo Cocoricò ed una possibile soluzione ponte per migliorare la situazione finanziaria.

Al momento è quasi impossibile scoprire quale delle tre ipotesi si possa realizzare. La frase “questa è l’ultima”, pronunciata comunque con il sorriso domenica in sala stampa nel post Rimini-Robur Siena da De Meis lascia supporre che il presidente potrebbe valutare anche l’ipotesi di lasciare ad altri il Rimini, nonostante il ruolo di consigliere di Lega da poco assunto.

AGGIORNAMENTO SERALE

Dopo una giornata di trattative, il presidente De Meis si è preso una notte di riflessione. Martedì comunicherà la sua decisione.

I RISULTATI DELLE GIOVANILI DEL RIMINI NEL FINE SETTIMANA

Risultati giovanili Rimini

 

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
Calcio D girone F

Sammaurese-Jesina 1-1

di Icaro Sport
di Roberto Bonfantini
FOTO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna