Indietro
menu
Rimini Scuola

Il Les Cesare-Valgimigli vince la prima sfida de "La Campanella" 2016 (video e gallery)

In foto: Veronica Screpis e Simone Massaccesi, protagonisti della gara di Giornalismo
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 28 gen 2016 13:44 ~ ultimo agg. 13:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Liceo Classico – Linguistico – Scienze Umane/Economico Sociali Giulio Cesare-Manara Valgimigli si è aggiudicato la prima sfida dell’edizione 2016 della trasmissione di Icaro TV (canale 91) “La Campanella”, condotta da Otello Melucci e Roberto Bonfantini, superando con il punteggio di 43-36 l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Luigi Einaudi, che si è comunque ben comportato.

Il Cesare-Valgimigli approda così alle semifinali.

Martedì prossimo, 2 febbraio, la seconda sfida vedrà di fronte l’Istituto Tecnico per il Turismo Marco Polo ed il Liceo Scientifico Einstein.

LA PROVA DI GIORNALISMO DEL LICEO CLASSICO – LINGUISTICO – SCIENZE UMANE/ECONOMICO SOCIALI GIULIO CESARE-MANARA VALGIMIGLI
RIMINI. Avranno luogo in primavera le prossime elezioni per eleggere il nuovo sindaco di Rimini. Molti i candidati che si giocano il titolo di primo cittadino, tra cui Andrea Gnassi, il quale si augura di essere ancora tra le preferenze dei riminesi, nonostante la spaccatura all’interno del Partito, in cui non tutti lo sosterrebbero.
A quanto emerso da un sondaggio telefonico svolto dal Partito democratico qualche settimana fa, l’attuale sindaco sarebbe ancora uno dei favoriti dalla popolazione, con un consenso pari al 50 per cento.
Cresce anche la percentuale della Lega Nord che, come candidato, ha optato per Marzia Pecci, la quale dovrà convincere, però, Fratelli d’Italia e Forza Italia, i cui politici non si schierano a favore della scelta di Pecci.
Si auspica di vederla vittoriosa il leader assoluto della Lega, Matteo Salvini, che in occasione di un comizio politico avvenuto a Riccione lo scorso luglio ha espresso il suo ottimismo per le elezioni.
Spaccatura assoluta in casa 5 Stelle, in cui una parte del Partito sostiene l’avvocato Davide Grassi, mentre l’altra, guidata dall’ex moglie di Grillo, Sonia Toni, verte a favore di altri candidati.

Simone Massaccesi

LA PROVA DI GIORNALISMO DELL’ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI LUIGI EINAUDI
La prossima primavera presso il comune di Rimini si terranno le elezioni del nuovo Sindaco. Un avvenimento importante per la città che al momento vede il posto occupato dall’attuale Sindaco Andrea Gnassi.
I cittadini riminesi si troveranno, dunque, a dover prendere un’ importante decisione con la quale sceglieranno quella che sarà la sorte della loro città. Stiamo forse andando incontro ad un cambiamento per quest’ ultima? Il popolo riminese ormai da tempo si era abituato ai cambiamenti apportati dall’ attuale Sindaco che anche quest’anno sarà presente tra i candidati al posto.
Dal movimento Cinque Stelle giunge il nome di Davide Grassi anche se, solo in parte, è approvata la sua candidatura che vede contraria Sonia Toni, ex moglie di Grillo, dal Centro Destra spicca il nome di Marzio Pecci che al momento si trova in una posizione sfavorevole.
Sono diversi al momento politici candidati che si stanno contendendo il posto ma la scelta finale
spetterà solo ai cittadini. Non ci spetta altro che attendere la primavera che insieme alle prime giornate di caldo e al profumo dei fiori porterà alla città un nome importante, quello del nuovo Sindaco.

Veronica Screpis