Indietro
martedì 20 ottobre 2020
menu
Icaro Sport

Femminile Rimini, una Fiumana inarrestabile

In foto: Sara Fiumana
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 27 gen 2016 12:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

FEMMINILE RIMINI, UNA FIUMANA INARRESTABILE

La Femminile Rimini ha una Fiumana di nome e di fatto. L’esterno offensivo classe ’92 è stata decisiva nella vittoria per 2-0 contro il Nubilaria siglando la rete del vantaggio. Una freccia imprendibile la “Fiumi” sulla fascia destra, una ragazza giovanissima che fa della velocità la sua arma preferita. Come la corrente impetuosa di un fiume. Peccato manchi ancora qualcosa quando è il momento di concretizzare, ma se Sara migliorerà anche questo aspetto, veramente non ce ne sarà
più per nessuno. E dove Zeno Lisi la schiera, che sia a centrocampo, che sia in attacco, lei semina panico e incanta.

“Sono contenta per la nostra vittoria contro il Nubilaria – attacca la “Fiumi”, siamo rimaste unite senza mai mollare di un centimetro ed è stato fondamentale il supporto di tutte. Peccato per la sconfitta con l’Onda Pesarese, sarà quasi impossibile passare il turno ma noi ci speriamo, male che vada la coppa ci è servita per prepararci al campionato”.

Fiumana ha sbloccato la gara contro le reggiane, grazie a un tocco da una parte fortunato, dall’altro caparbio di chi non si arrende veramente mai.
“Il merito del gol va al nostro capitano Alessia Morelli, che ha battuto la punizione, il portiere ha respinto e io mi sono fiondata sulla sfera, l’ho colpita con la parte del corpo che serviva, tra il basso ventre e le ginocchia, ed è andata bene. Dedico questa rete alle mie compagne, alla società e in particolare a mia sorella Simona”.

Una persona speciale per Sara, anzi unica e inseparabile, dal momento che è la sua gemella, nonché ex compagna di squadra e grande musa ispiratrice.
“Abbiamo giocato assieme per tantissimi anni, poi purtroppo lei ha dovuto mollare per motivi di lavoro, ma posso dire che mi carica sempre e con lei ho un rapporto bellissimo”.

Sara Fiumana, cresciuta tra Coriano e Riccione, conosce benissimo anche il presidente biancorosso Sabrina Montebelli, che praticamente l’ha cresciuta e accudita come una sorella maggiore. Ora la
“Fiumi”, che sta meravigliando con la sua rapidità lasciando a bocca aperta avversarie e pubblico, si candida anche al ruolo di trascinatrice ma non vuole fare promesse.
“Spero di fare il maggior numero possibile di assist e gol, devo solamente rimanere più concentrata e lucida, spesso mi si chiude la vena e non riesco a concludere a rete come dovrei. Il nostro campionato? Abbiamo lasciato troppi punti per strada, dovremo cercare di vincerle tutte, l’obiettivo principale è il secondo posto, poi si vedrà, in coppa invece tiferemo Nubilaria ma sarà durissima passare il turno”.

Luca Filippi
Addetto comunicazione Femminile Rimini

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
Un paese giovane

Ritorno dal Senegal

di Andrea Turchini