Indietro
menu
Cultura Rimini

Il Liceo Einstein a Stoccolma per la settimana dei Nobel

In foto: karolinska institut
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 17 dic 2015 15:11 ~ ultimo agg. 16:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.449
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Appendice invernale a Stoccolma per i ragazzi del Summer Camp 2015 “Conoscere le Scienze” organizzata dal Liceo Scientifico riminese ‘A. Einstein’. Gli studenti ospiti del Prof. Paolo Parini (ex studente del Liceo riminese e Docente in Scienze della Alimentazione presso il prestigioso Karolinska Institute) hanno partecipato alla settimana dei premi Nobel 2015 la settimana scorsa nella capitale svedese.

Gli studenti dell'Einstein e i colleghi stranieriNella bellissima cornice dell’ Aula Medica, sede della commissione aggiudicatrice dei premi, gli studenti hanno assistito alle tre letture magistrali dei Premi Nobel per la Medicina e laFisiologia: la cinese Prof.ssa Youyou Tu “La scoperta della Artemisina – Un Dono della Medicina Tradizionale Cinese al Mondo” il giapponese Prof. Satoshi Omura  “Uno splendido regalo dalla Terra: l’origine e la importanza della Avermectina” l’americano Prof. William C. Campbell “Ivermectina: il  riflesso della Semplicità”.
Le scoperte dei suddetti scienziati hanno contribuito a individuare nuove molecole fondamentali nella lotta contro le malattie della povertà (infezioni da parassiti e malaria) che affligono un terzo della popolazione mondiale, concentrata nell’ Africa sub-sahariana, in Sud Asia e nel Centro-sud America.
Durante il soggiorno i ragazzi hanno avuto la possibilità di interagire con “colleghi” universitari provenienti da tutto il mondo, scambiare opinioni a 360 gradi con culture ed esperienze educative diverse, essere stati intervistati dalle televisioni cinesi e giapponesi presenti a Gli studenti dell'Einstein intervistati da tv cineseseguito delle proprie delegazioni scientifiche.
I ragazzi del Summer Camp 2015 hanno inoltre avuto l’opportunità di potere visitare alcuni dei più importanti Istituti Universitari della Svezia: la Facoltà di Medicina del Karolinska Institute e il Politecnico di Tecnologie Avanzate KTH del Royal Institute.

 

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
VIDEO
di Redazione